Formula 1, Claire Williams: «La Ferrari ha investito 100 milioni di extra»

formula-1-claire-williams-essere-terzi-non-è-un-brutto-risultato

C’è delusione in casa Williams. Dopo la stagione 2014, dove la scuderia di Grove, in più di un’occasione ha sfiorato la vittoria, sembrano essere lontani quei tempi. La scuderia inglese, sicuramente sperava di poter rendersi protagonista di un ulteriore passo in avanti durante l’inverno, per avvicinarsi alla Mercedes, e invece l’ultimo step, che avrebbe dovuto confermare i podi ottenuti nel finale dello scorso anno, hanno obbligato la Williams a conservare la terza posizione nel Mondiale Costruttori.

Nonostante quello che si potrebbe pensare, il team di Grove vede il bicchiere mezzo pieno, anche se non bisogna sottovalutare un eventuale ritorno della Red Bull, soprattutto nella seconda metà del Campionato: «Non posso nascondere che mi piacerebbe battere contro Scuderie che spendono di più di noi. Ho sentito dire che la Ferrari, per la macchina 2015, oltre al budget che ogni anno impiega nel progetto Formula 1, ha investito 100 milioni di extra, praticamente il loro plus è quanto abbiamo noi di disponibile – ha commentato Claire, figlia di Sir. Frank Williams – Non bisogna vergognarsi di essere terzi nel Costruttori. Se facciamo un passo indietro, è vero che scuderie tipo McLaren e Ferrari hanno più disponibilità di noi, ma la storia dice, anche se con budget minori, abbiamo vinto 16 campionati», ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio