2018

Formula 1 | Christian Horner alla Renault: “Vogliamo più potenza al motore per poter lottare in Q3”

Nonostante le due vittorie ottenute in questa stagione di Formula 1, il punto debole della Red Bull sembra essere il motore, al quale manca di potenza che gli permetta di lottare in Qualifica

Topics

Red Bull grazie alle due vittorie finora ottenute in questa stagione 2018, ha mostrato di essere cresciuta e di essere più forte, tanto da avere fiducia nella sua monoposto e si candida per la lotta al titolo. Per questo obiettivo, però al team Austriaco serve più potenza dal propulsore Renault, al momento il principale punto debole a differenza rispetto a Ferrari e Mercedes.

A tal proposito, ecco il commento di Christian Horner: “Spero che i nostri due trionfi di questa stagione dimostrino che abbiamo la capacità di farlo anche per il resto del Campionato. Già nella prima gara abbiamo portato in pista un buon telaio, che abbiamo migliorato parecchio a Barcellona, tanto da recuperare il divario che avevamo con Mercedes e Ferrari in Qualifica, ma il resto dipende dalla potenza del motore.”

In Renault sembra che ancora non riescano ad ottenere questa potenza in più come invece riescono Mercedes e Ferrari in Qualifica. In Red Bull, nonostante siano riusciti ad ottenere la loro prima Pole Position di questa stagione a Monaco grazie alla bassa esigenza di questo circuito con il motore, sono coscienti di questo problema, giacché in gara riescono a dare il meglio di sé.

Il nostro problema è in Qualifica, a Monaco oltre alla Pole Position abbiamo dominato in gara, senza non pochi ulteriori problemi. Se potessimo aumentare il nostro livello di potenza il Sabato, potremmo essere più competitivi in gara”, ha così aggiunto il boss della Red Bull

Per questo, Horner vuole che Renault le dia l’opportunità di spremere di più il motore in Q3, anche se Renault teme che questo possa compromettere l’affidabilità. In previsione del Gp Canada, Renault introdurrà il primo miglioramento del motore della stagione, che costerà una penalità di 10 posizioni a Daniel Ricciardo.

“Se potessimo avere un po’ più di potenza in Q3, credo che non ci sarebbe nessun motivo perché potessimo lottare con Mercedes e Ferrari per la Pole Position,” ha così concluso Horner.

“Vorremo una MGU-K più affidabile ed un’evoluzione che sta arrivando a Montreal, abbiamo la necessità di tutto ciò che si può per guadagnare più prestazione, è molto importante per noi,” ha dichiarato Adrian Newey.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button