Formula 1, Caterham al via con i motori Renault 2014?

formula-1-caterham-in-pista-con-motori-renault-2014

La Caterham vuole a tutti i costi prendere parte al campionato 2015 di Formula 1. Finbarr O’Connell, l’amministratore che sta seguendo il team di Leafield in questa fase di transizione, sembra piuttosto convinto che la Caterham possa trovare un compratore che permetta di dare continuità alla struttura cercando di ripagare, in parte, i debiti accumulati nella gestione di Tony Fernandes. Una scuderia di Formula 1, priva di un passivo, è sicuramente un bocconcino appetibile per chi volesse tentare l’avventura nel Circus, tanto che la Caterham, sembra essere sempre più vicina alla possibilità di prendere il via al prossimo campionato.

O’Connell avrebbe fatto richiesta allo Strategy Group di una deroga, successivamente accolta, per continuare a utilizzare la monoposto 2014 nel caso in cui riesca a portare a termine la cessione della Caterham partendo dal fatto che la nuova power unit Renault, che sarà omologata nel 2015, avrà un’installazione differente e se si vuole offrire alla scuderia di Leafield una possibilità di rilancio, nonostante i problemi di natura regolamentare da superare, bisognerà fare in modo di concedere alla Caterham l’uso del V6 Turbo vecchio. E la scelta, sicuramente, non creerebbe discussioni: i piccoli team come la Sauber, potrebbero tirare un sospiro di sollievo sapendo che ci sia un ultimo team che chiuderà la griglia di partenza e allo stesso tempo, la cosa non dispiacerebbe nemmeno alla Renault, maggiore creditrice della Caterham, che attraverso questa soluzione si troverà a investire poco denaro riutilizzando tutto il materiale disponibile.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.