Formula 1Gran Premio Australia

Ferrari, via libera alla partenza per Melbourne

Il Nord Italia è stato blindato dall’ultimo Decreto del Consiglio dei Ministri, ma il team del Cavallino ha avuto l’ok per viaggiare

Nessun problema per AlphaTauri e Haas

Il DPCM pubblicato dal Consiglio dei Ministri in data 8 marzo per contenere l’avanzata del Coronavirus ha ampliato le cosiddette zone rosse, comprendendo alcune zone nevralgiche del motorsport, tra cui la provincia di Modena.

I viaggio di lavoro sono permessi, quindi la Ferrari non ha avuto problemi a partire per l’Australia, sede del primo GP della stagione.

GIÀ IN VIAGGIO

D’altra parte, vale la pena ricordare
che un gruppo del team Ferrari è già arrivato in Australia, per iniziare a installare il box e l’hospitality.

Inoltre, fonti della scuderia italiano hanno aggiunto che i controlli all’arrivo in Australia stati meno impegnativi del previsto, dato che non è stato effettuato alcuna prova del tampone.

NON SOLO FERRARI

Anche le altre due squadre con sede in Italia hanno ricevuto l’ok per viaggiare verso Melbourne. AlphaTauri è tra queste: la squadra guidata da Franz Tost ha sede a Faenza, zona non soggetta ad alcun tipo di restrizione. D’altra parte, Dallara, che fornisce il team Haas, ha il suo quartier generale a Varano de’ Melegari, all’interno della zona rossa. Nonostante ciò, il viaggio è autorizzato.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close