Curiosità dalla F1

Ferrari, Arrivabene: «Non rimpiango l’addio di Fernando Alonso»

La Ferrari continua a essere sotto i riflettori. Il Cavallino Rampante ha da prendere una decisione importante in questo 2015, se rinnovare o meno il contratto a Kimi Raikkonen. Nel caso in cui le strade del pilota finlandese e della Rossa si dividano, i candidati al secondo sedile disponibile della Ferrari non mancano di certo. Se per i giornalisti italiani Valtteri Bottas è l’erede ottimale per prendere il testimone dal connazionale, i media europei hanno puntato la lente d’ingrandimento su Nico Hulkenberg e Daniel Ricciardo, scelta non gradita da parte di Vettel.

Le voci di mercato piloti che vedono al centro delle indiscrezioni la Ferrari, hanno portato Maurizio Arrivabene a ritornare sull’addio di Alonso alla Rossa, arrivato alla fine della scorsa stagione: «Fernando sarà sempre parte della storia del Cavallino Rampante, era ovvio che fossero arrivati i titoli di coda tra le parti – ha commentato il Team Principal – Non mi pento di nulla. Vettel, come Alonso, è molto veloce ed è un gran lavoratore. Ha già vinto molti titoli e ne vincerà ancora, sono sicuro. Si è ben ambientato nel team e la squadra ha cominciato a credere in lui. Del resto non mi interesso».

Arrivabene ha voluto tirare una frecciata al pilota spagnolo che non troppo tempo fa aveva assicurato come in Ferrari la situazione non fosse poi cambiata di troppo: «Può dire quello che vuole, se ne può parlare per altri dieci anni di questo. La squadra è al di sopra di questi rumors. Per me la storia è chiusa», ha commentato stizzito il Team Principal della Rossa.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio