Ferrari, Arrivabene: «Nel 2016 vogliamo stare davanti alla Mercedes»

Quando manca appena un Gran Premio al termine della stagione 2015 di Formula 1 la Ferrari può essere soddisfatta dell’intera annata anche se non è arrivato il tanto desiderato Mondiale. Il Cavallino Rampante è pronto a dare battaglia alla Mercedes la prossima stagione puntando di netto al titolo. Rispetto ad inizio 2015 la monoposto è migliorata, nulla a che vedere con la F14-T tant’è che Sebastian Vettel nella sua prima stagione in Rosso si è portato a casa 3 vittorie e la bellezza di 13 podi. Una cosa è certa: nessuno a Maranello il prossimo anno ha intenzione di accontentarsi di stare dietro alla Mercedes.

Non è trascorso nemmeno un anno dall’arrivo in Ferrari di Vettel, il vero uomo di punta del Cavallino Rampante. Un matrimonio pieno di dubbi e incertezze che però sembra essere iniziato col piede giusto: «Seb si è gettato con anima e corpo nel mondo Ferrari. Si è presentato come una persona normale, non come un quattro volte Campione del Mondo di Formula 1. È un vero uomo squadra: tutti gli vogliono bene e lui sa come gestire i rapporti col team e con Kimi. Inizialmente voleva portare a Maranello l’esperienza che aveva fatto in Red Bull poi ha iniziato a fidarsi di noi. Aveva capito di essere diventato parte di una grande azienda – ha commentato Maurizio Arrivabene ai colleghi de La Gazzetta dello Sport – Devo ammettere che a me è successo lo stesso: pensavo di dover fare più cambi ma quanto ti ritrovi davanti alla grande storia di questo marchio capisci che puoi solamente addizionare il tuo contributo».

La Ferrari attualmente occupa il secondo posto nel Mondiale Costruttori mentre nel Piloti, Vettel chiuderà il campionato in terza posizione, alle spalle di Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Si sapeva: il 2015 avrebbe dovuto rappresentare un anno di transizione per il Cavallino Rampante, una stagione di cambiamenti, un taglio netto col passato in attesa del 2016, l’anno della riscossa firmata Ferrari. Senza mezzi termini il Team Principal della Rossa, Maurizio Arrivabene, ha ammesso che il prossimo anno il Cavallino Rampante non si accontenterà di un risultato peggiore di quello ottenuto in questa stagione: «Nel 2016 non ci possiamo accontentare di essere più vicini alla Mercedes, vogliamo stargli davanti – ha continuato – In inverno miglioreremo ulteriormente e spero ancora di più con la stagione in corso. Sarebbe davvero una gran cosa convertire i nostri 13 podi in tredici vittorie il prossimo anno».

La stessa fiducia nella Ferrari e nel lavoro delle sue risorse è stata espressa anche da Sebastian Vettel: «Abbiamo motivi che ci fanno ben sperare per il prossimo anno. È vero, ho perso il secondo posto nel Mondiale ma abbiamo combattuto per il titolo molto più a lungo di quanto chiunque altro avrebbe potuto immaginare all’inizio dell’anno – ha commentato il pilota della Ferrari – La macchina si è ben adattata a quasi tutte le piste e ad Abu Dhabi, un tracciato simile per le caratteristiche a Singapore, potremmo avere una bella sorpresa. Sono molto felice per come è andata la mia prima stagione in Ferrari. A fine 2014 ho fatto un salto nel buio ma fin dai primi momenti che ho trascorso a Maranello, la Rossa è riuscita a creare attorno a me un’atmosfera davvero bella. Lo spirito di squadra è diverso ora e la vittoria ottenuta in Malesia sicuramente ha dato una grande spinta a tutto il team. Da allora abbiamo fatto enormi progressi».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio