DakarFormula 1

Dakar, quinta tappa: vince Sainz; Alonso settimo

La coppia spagnola aumenta il proprio vantaggio sugli avversari nella classifica generale

Sainz e il compagno di team Cruz hanno conquistato la loro seconda vittoria in questa Dakar. Alonso si è piazzato nella top 10 con un ritmo notevole

Il madrileño ha mostrato il suo valore nell’ultima tappa del campionato Rally Dakar e ha così aumentato il distacco con i diretti avversari Nasser Al-Attiyah e Stéphane Peterhansel.
Al via della corsa, a dettare il ritmo è stato il pilota locale Yazeed Al-Rajhi che, ai comandi di una Toyota Hilux, ha dominato fino al terzo punto di controllo. Qui, Sainz e Al-Attiyah hanno compiuto la magia.

Come riporta soymotor.com, a metà strada, Al-Attiyah sembrava avere più ritmo, contando su un piccolo vantaggio di circa un minuto rispetto a Sainz, che aveva subito una foratura. Ma, dal chilometro 250, il due volte campione Rally ha stretto i denti e con la sua Mini si è posizionato in testa fino alla fine.
Sainz, Al-Attiyah e Peterhansel hanno tagliato il traguardo quasi contemporaneamente, con lo spagnolo vincitore. Dietro di lui, Al-Attiyah, secondo a quasi tre minuti, e Peterhansel, terzo a più di sei.

AL – RAJHI QUARTO; QUINTO  TERRANOVA; SESTO GINIEL DE VILLIERS; SETTIMO ALONSO

In quarta posizione si è classificato Yazeed Al-Rajhi; in quinta “Orly” Terranova.
I due sono infatti riusciti a tenere il passo dei tre piloti agguerriti che dominano quasi a ogni tappa, mentre Giniel de Villiers ha dovuto accontentarsi del sesto posto.
Fernando Alonso, nonostante abbia subito altre due forature, ha nuovamente dimostrato di poter mantenere un grande ritmo con una settima posizione più che discreta. L’asturiano si è infatti piazzato molto vicino a Giniel de Villiers e davanti a piloti come Yasir Bin Seaidan, in ottava posizione, e Jakub Przygonski, nono.

Lo spagnolo, che ha terminato con dodici minuti di ritardo da Sainz, continua a mostrare il suo enorme talento sulle quattro ruote, soprattutto pensando alla difficoltà del campionato in cui si è cimentato.
Nani Roma, dopo una quarta tappa infernale, è riuscito a mettere insieme una buona prestazione. Il catalano ha infatti accumulato solo 20 minuti di ritardo da Carlos Sainz, collocandosi in tredicesima posizione.
Tra gli spagnoli del gruppo, Oscar Fuertes ha ottenuto una meritata ventinovesima posizione, mentre Jesús Calleja ha dovuto accontentarsi del quarantesimo posto; Cristina Gutiérrez ha chiuso al quarantatreesimo. Tappa sfortunata per Xavi Foj, che non è stato in grado di completare la gara a causa di problemi al turbo.

Pubblicità

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, sono laureata in Lingue e attualmente studentessa magistrale di Linguistica applicata nella capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button