Formula 1

Coronavirus, Ferrari ed FCA in prima linea

L’obiettivo, attraverso la collaborazione con la Siare Engineering, è raddoppiare la produzione dei macchinari, a fronte della situazione critica in cui versano i reparti di terapia intensiva

Ferrari ed FCA si sono attivati per affrontare l’emergenza sanitaria

In tempi di crisi come quella attuale, lo sport passa in secondo piano. Così la Ferrari non fa notizia per le prestazioni in pista, ma per la decisione di venire incontro agli ospedali aiutando nell’incremento della produzione di mascherine e apparecchi respiratori. Un provvedimento inevitabile, dato che la situazione critica in cui versano numerosi ospedali è destinata a portare, in breve tempo, a una preoccupante mancanza di apparecchi utili specialmente nei reparti di terapia intensiva. 

Alla luce delle criticità, la casa di Maranello ha preso l’iniziativa di collaborare con la Siare Engineering International, numero uno per la produzione di mascherine e apparecchi respiratori. Nella nota emessa da Exor, la holding della famiglia Agnelli, si spiega che le strade sono due: o un “aiuto in casa loro”, ottimizzando il processo produttivo in quanto a logistica e fornitura. Oppure una esternalizzazione del processo produttivo, con la conseguenza che certe componenti dei macchinari saranno prodotte direttamente a Maranello.

Una decisione in questo senso non è ancora stata presa, ma è questione di poco tempo. Sempre nella nota della Exor, si legge che l’obiettivo è raddoppiare la produzione di apparecchi per la respirazione, portandoli a 300 a settimana dai 150 attuali. Inoltre, la famiglia Agnelli ha già donato 10 milioni alla Protezione Civile per far fronte all’emergenza Coronavirus. 

Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button