DichiarazioniFormula 1

Contratto Hamilton, per Ecclestone il ritardo è “puro spettacolo”

L’ex capo della Formula 1 è convinto che la telenovela sul contratto del 7 volte iridato sia una mossa studiata a tavolino

Mentre passano le settimane e il contratto 2021 di Hamilton non arriva, il dirigente novantenne ha espresso il suo parere, non accettando le giustificazioni di tipo economico

Sulla questione del contratto di Lewis Hamilton, Bernie Ecclestone ha le idee chiare: il ritardo è puro spettacolo. Per quest’ultimo, le trattative prolungate servono a mantenere alto l’interesse, di analisti e tifosi, sulla questione. Ecclestone, quindi, è convinto che Hamilton e Mercedes non abbiano ancora raggiunto un accordo perché stanno trattando la questione “come se fosse un gioco”.

“Tutta questa situazione è solamente un mero spettacolo, in particolare per Lewis, che sta cercando tutte le occasioni utili per rimanere in prima pagina durante queste tristi settimane di inattività per la Formula 1″, ha detto Ecclestone al quotidiano svizzero Blick. L’inglese non crede che Hamilton sia ancora senza contratto, a poche settimane dall’inizio della stagione, ribadendo che tutta la questione sia una mossa mediatica.

LA TELENOVELA DEL CONTRATTO DI HAMILTON È ORMAI UN MISTERO

A poche settimane dalla partenza dei motori, Hamilton è ancora senza contratto. Va ricordato, però, che il pilota sette volte campione del mondo è stato inserito come titolare della Mercedes nell’elenco provvisorio della FIA. Tuttavia, l’annuncio è atteso da tempo e ciò rende nervosa tutta la comunità della Formula 1, dai giornalisti ai semplici tifosi del campione inglese. Quest’ultimi hanno iniziato a riflettere intorno a ogni tipo di possibilità, compreso un possibile anno sabbatico.

L’ultimo a esporsi, insieme a Ecclestone, è stato Eddie Jordan, che ha “accettato” la speculazione secondo cui la trattativa si è provvisoriamente arenata a causa delle altre pretese economiche del numero 44. Ad ogni modo, l’ex boss della Formula 1, forte della sua lunga esperienza, è sereno sulla continuità di Hamilton e crede che tutto questo sia solamente una messa in scena che entrambe le parti hanno montato per mantenere alta l’attenzione in queste settimane di pausa, scarse di notizie ma piene di rumors.

Amedeo Barbagallo

Catania, 2001. Studio Filosofia e curo un Blog. Collaboro con F1world. Sono l'autore del libro "I ragazzi che salvarono il mondo", Santelli Editore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.