C’è vita dopo la Caterham: Alexander Rossi è il terzo pilota della Marussia

Dopo il licenziamento dalla Caterham su decisione dei nuovi proprietari, Alexander Rossi non è stato obbligato ad abbandonare il suo sogno in Formula 1. Il pilota statunitense, dalla giornata di ieri, è entrato a far parte del team della Marussia come terzo pilota per il resto della stagione 2014, un accordo che permette al giovane californiano di prendere parte a qualche sessione di prove libere, cosa che Alex aveva già fatto in Canada al volante della Caterham: «Fin da quando ho iniziato le trattative con la Marussia mi sono sentito a mio agio. Già dall’Ungheria lavorerò per il team, credo che sia il momento giusto per iniziare, non vedo l’ora di poter aiutare la squadra», ha sottolineato Rossi che però non sa ancora quando potrà effettivamente scendere in pista al volante della MR03.

Grande soddisfazione c’è anche per il Team Principal del team anglo-russo, John Booth: «Siamo lieti di accogliere Alexander nella Marussia con il ruolo di riserva. Lui è un talento e lo ha già dimostrato in GP2. E’ stato veloce anche quando ha avuto modo di prendere parte alle sessioni di libere del venerdì mattina. Inoltre gli Stati Uniti sono un mercato interessante ed ha tanti sostenitori, quindi è positivo poter creare dei nuovi collegamenti», ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.