DichiarazioniGran Premio Stati Uniti

Button “Spero che Alonso mi annienti”

Non sono di certo le dichiarazioni che ti aspetti da un ex campione del mondo, peraltro compagno di squadra di un altro grande pilota che sulla vetta più alta ci è salito ben 3 volte; ma l’unica speranza, ad Austin, per Jenson Button è quella di essere “annientato” da Fernando Alonso.

In realtà si fa in fretta a spiegarne il motivo; infatti nelle prove libere del GP di Russia, avevamo visto il pilota spagnolo scendere in pista con il motore aggiornato, lo stesso che Alonso userà per tutto il weekend in Texas. Altra storia per Button, il quale avrà a disposizione il motore in Messico; per questo, all’inglese non resta che sperare, appunto.

Normalmente quando hai un compagno di squadra dovresti essere alla pari –spiega Button- ad ogni modo ho fiducia e spero che mi annienti per tutto il weekend” dice Jenson.

Poi continua “Lo so, queste parole sono inusuali. Ma un conto è quando lotti per il titolo contro il tuo compagno allora ogni cosa deve essere uguale, però nella nostra situazione si tratta solo di scendere in pista e testare l’affidabilità”.

Anche Fernando Alonso è fiducioso, secondo lui c’è stato un miglioramento, anche se per vederne i progressi occorrerà far trascorrere il fine settimana di gara.

Dalla posizione di guida è difficile sentire la differenza, ma i nostri dati hanno mostrato che ci sono dei cambiamenti– spiega Alonso- è davvero una buona notizia, significa che c’è stato un cambio di rotta in positivo.

Fortunatamente possiamo usarlo qui e sfruttarlo e vedere che performance ci darà, però con queste condizioni meteo è un po’ un punto interrogativo. Per questo darà difficile capire esattamente il salto di qualità per quanto riguarda il motore, ma anche per l’aerodinamica; abbiamo nuove parti e sarà interessante vedere come funzionano” afferma lo spagnolo.

In ogni caso, tralasciando i miglioramenti, la cosa più importante è la filosofia per il prossimo anno che questo motore ha introdotto, credo sia una buona direzione” termina lo spagnolo.

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio