DichiarazioniFormula 1

Binotto: “Schumacher è un candidato alla Formula 1”

Il team principal della Ferrari ha espresso parole di stima nei confronti del figlio di Michael, affermando che in futuro potrebbe approdare nel Great Circus

Mick Schumacher ha chiuso la sua stagione in Formula 2 al dodicesimo posto, con una vittoria in Ungheria all’Hungaroring. In questo 2019 ha inoltre percorso i suoi primi giri con una monoposto da Formula 1. Nei test in Bahrain ad aprile di quest’anno, Mick Schumacher ha infatti avuto l’opportunità di testare Ferrari e Alfa Romeo.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto ha parlato del figlio del “Kaiser”, aprendo per lui anche le porte della Formula 1.

Siamo molto fieri di aver fatto di lui un pilota della Ferrari Driver Academy“, ha dichiarato Binotto. “Non solo perchè è il figlio di Schumacher, ma anche perchè è un buon pilota. ha corso molto bene questa stagione. Se guardi la classifica puoi vedere alcuni piloti esperti in cima, ma ha avuto una buona stagione per fare esperienza“.

E se guardi ai piloti rookie, ha fatto bene. Lui era un rookie quest’anno. Quindi, penso che la prossima stagione sarà fondamentale per lui per capire quanto sta progredendo. Ci aspettiamo molto dal prossimo anno perché avrà una stagione di esperienza e siamo abbastanza sicuri che sarà un buon candidato per la Formula 1 in futuro“.

IL CAVALLINO NEL SUO FUTURO?

Quando gli è stato chiesto se Mick Schumacher possa aspirare ad un sedile della Ferrari nei prossimi anni, Binotto ha risposto: “È davvero troppo presto per dirlo. Ma ancora una volta, l’obiettivo della Ferrari Driver Academy è quello di trovare il prossimo talento per la Ferrari e lui ne fa parte, perché alla fine, crediamo che abbia il talento per rimanere in questo gruppo“.

Il 2021 sarà troppo presto anche per uno dei nostri giovani talenti. Nel 2021 l’esperienza dei piloti sarà importante perché avremo un tipo di monoposto completamente nuovo“, ha detto infine Mattia Binotto.

Topics
Pubblicità

Luca Brambilla

Studente universitario all'università di Trento. Redattore presso F1world.it. Appassionato di giornalismo, cinema e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close