DichiarazioniFormula 1Test Barcellona

Binotto: “Non sono ottimista come l’anno scorso”

Il Team Principal della Ferrari esterna le sue preoccupazioni, per quel che riguarda le prestazioni e il ritmo mostrati finora nei test dalla SF1000

Mattia Binotto, successore di Maurizio Arrivabene nel ruolo di Team Principal, ha affermato di essere meno ottimista rispetto ai test 2019, per quanto riguarda i ritmi della monoposto del Cavallino Rampante

I test della stagione passata sono ancora presenti nella memoria degli appassionati. La Rossa di Maranello aveva infatti sbalordito tutti posizionandosi costantemente nelle prime posizioni per tutta la durata dei test. Risultati che si sono rivelati diversi in gara. Quest’anno, Binotto è stato interrogato a tal proposito: “Non sono ottimista come l’anno scorso. Gli altri sono più veloci di noi al momento. Osservando il ritmo, ciò che potremmo valutare in termini di carico di carburante e guardando complessivamente il nostro percorso, penso che non siamo così veloci quanto le altre scuderie. Non so dirvi però quanto più veloce siano gli altri, anzi ritengo che sia davvero difficile da giudicare 

IL TEAM PRINCIPAL ASPETTA L’AUSTRALIA PRIMA DI VALUTARE TUTTO

Il Team Principal ha dichiarato: “Abbiamo dei dubbi? Certamente sì, quando non sei veloce come vorresti essere. Ma penso che sia davvero troppo presto per definirli e capire, in riferimento alle performance della monoposto. Il miglior tempo registrato, infatti, è stato di 1: 18.154, più veloce solo di Williams e Haas. “Quindi questi tre giorni per noi sono stati molto importanti perché almeno ora abbiamo raccolto tutti i dati per avere un quadro chiaro. Ciò che sarà ancora più importante è assicurarsi che stiamo sviluppando la vettura nella giusta direzione”, ha affermato riguardo al lavoro svolto. 

E’ una stagione molto lunga, potenzialmente 22 gare, quindi penso che alla fine ci sarà tempo per riprendersi. Ma aspettiamo la prossima settimana e specialmente l’Australia prima di valutare quale sarà la vera performance di tutti” ha così concluso Mattia Binotto. Il Team Principal del Cavallino Rampante esterna quindi le sue preoccupazioni, ma aspetta prima di pronunciarsi in modo netto per quel che riguarda i risultati ottenuti finora dai test 2020. Non ci resta che aspettare il 15 marzo per sapere il verdetto, che sarà dato dal circuito dell’Albert Park. 

Federica Coglio

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button