DichiarazioniFormula 1

Wolff crede nel ritorno ai massimi livelli di Vettel

Il team principal della Mercedes è convinto che Vettel tornerà ad essere competitivo nel 2021, quando vestirà i colori della futura scuderia Aston Martin

La stagione 2021 segnerà l’inizio del rapporto tra il team di Lawrence Stroll e Sebastian Vettel: Wolff crede che il campione tedesco tornerà competitivo.

Sebastian Vettel sta probabilmente attraversando una delle sue peggior stagioni in Formula 1. Il 4 volte campione del mondo ha totalizzato solamente 17 punti fin’ora, che lo hanno relegato al 13esimo posto in classifica piloti. Numeri impietosi per il tedesco se si pensa a tutto ciò che ha vinto in Formula 1 nel recente passato. Toto Wolff, tuttavia, crede nel ritorno ai massimi livelli del ragazzo di Heppenheim, dopo che lascerà la Ferrari per approdare in Aston Martin il prossimo anno.

La poca competitività della scuderia italiana unita alla mancanza di fiducia posta nei suoi confronti dopo l’improvviso licenziamento, hanno reso il tedesco solo l’ombra di se stesso quest’anno. Wolff pensa che con il cambio di casacca, Vettel tornerà ad avere più fiducia in se stesso, avendo il supporto e l’affetto della squadra. “Vettel non ha dimenticato come si guida, sono sicuro che nel 2021 sarà competitivo“, ha affermato il manager austriaco.

“Un pilota ha bisogno di essere supportato e coccolato. Il cambio di squadra gli darà la giusta motivazione. Penso che in questo momento stia attraversando una spirale negativa ed è difficile uscirne, ma rappresentare il marchio Aston Martin gli darà una grande spinta”, ha continuato Wolff nel podcast ufficiale di Formula 1 Beyond the Grid.

WOLFF: “GLI HO CHIUSO LA PORTA PER RISPETTO DI HAMILTON E BOTTAS”

Il team principal della Mercedes ha anche dichiarato che dopo la l’annuncio della fine del rapporto con la Ferrari, Vettel ha avviato delle trattative con altri team, inclusa la scuderia di Stoccarda. Wolff, tuttavia, gli ha precluso ogni negoziazione per un posto in Mercedes per rispetto dei suoi attuali piloti.

“Io e Vettel siamo amici, ci conosciamo da molti anni. Tuttavia, sono fedele a Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, quindi non avrei ami avviato trattative con Vettel senza prima valutare il futuro dei miei attuali piloti. Seb lo ha capito e lo ha apprezzato”, ha ammesso il manager in conclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio