DichiarazioniFormula 1

Stella: “Per la McLaren sarà un mondiale in salita”

Il direttore sportivo della scuderia di Woking parla della prossima stagione del team inglese e di come a Maranello siano positivi per il 2023

Andrea Stella spiega che per la McLaren non sarà un mondiale semplice e di come la Ferrari sia contenta per la prossima stagione

Il 23 dicembre, a Orvieto, Andrea Stella è stato premiato per meriti sportivi. Il Ternano, raggiunto dai giornalisti, ha parlato del 2023 della scuderia di Woking e del futuro della Rossa. Stella ha spiegato di come non sarà un mondiale semplice per la McLaren, dovendosi scontrare con la strapotenza di Red Bull, Mercedes e Ferrari. L’ex ingegnere di pista di Alonso, avrà il difficile compito di rendere il team Britannico la mina vagante della griglia e di riportala ai fasti dei bei tempi andati e continuare la strada intrapresa dal suo predecessore, Andreis Seidl. Il vulcanico CEO della McLaren, Zak Brown, è sicuro che l’italiano potrà far tornare la scuderia di Woking alla vittoria.

I team da battere per la prossima stagione sono Mercedes, Ferrari e Red Bull, che al momento competono in un altro campionato rispetto a noi. Mi aspetto una reazione dalla scuderia di Brackley. So che a Maranello sono molto contenti della nuova monoposto e avranno un inizio di stagione molto positivo. Per la McLaren sarà un mondiale in salita, almeno durante la prima parte di stagione, ma mi aspetto un netto miglioramento col tempo. È necessario definire gli obbiettivi in maniera semplice, arrivando alla soluzione in modi anche complessi“, queste sono le dichiarazioni di Stella ai giornalisti.

Di cosa ha bisogno la McLaren?

Continuando, Stella, dichiara che: “Abbiamo bisogno di recuperare quasi un secondo e mezzo dagli altri team, ma anche gli altri continueranno a crescere e noi siamo tenuti ad esser più veloci degli altri. Dobbiamo comunque restare realisti, consapevoli dei nostri limiti, ma siamo in un’ottima situazione finanziaria e questo ci aiuterà a lavorare per cercare di ridurre il gap dai big“. La McLaren ha bisogno di risalire la china dopo l’ultima pessima stagione, conclusa in quinta posizione nel campionato costruttori

 

 

Mattia Peddis

Sono Mattia uno studente di scienze politiche con la passione per la Formula 1 e per la politica. Il mio obbiettivo è quello di trasmettere la mia passione per il Motorsport attraverso la scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio