DichiarazioniFormula 1

Russell in Red Bull? Il britannico dice no

Il giovane pilota di Williams conferma la sua fedeltà verso l’orbita Mercedes

George Russell dice no alla Red Bull: la sua fiducia va solamente alle monoposto motorizzate Mercedes

In questi mesi il nome di George Russell ha iniziato a farsi sentire sempre di più. Il giovane pilota della Williams, infatti, ha dimostrato, e sta tuttora dimostrando, brillanti capacità ed un talento cristallino. Talento che lo sta portando sempre più vicino ad un sedile in Mercedes. Ma George è conteso: pur essendo stato da sempre un pilota appartenente all’orbita Mercedes, anche altre scuderie stanno puntando gli occhi su di lui. Tra queste c’è Red Bull, ma Russell dice no. 

In un’intervista a RTL, parla Russell: “Sarà impossibile per me entrare in Red Bull l’anno prossimo. Sono un pilota Mercedes. La Mercedes è stata al mio fianco per tutta la mia carriera. Da giovane pilota, questa scuderia mi ha dato molte opportunità. Naturalmente è bello ricevere feedback positivi dalla scena della Formula 1 o sollecitare l’interesse di altre squadre. Ma la mia unica lealtà è solamente verso Mercedes“.

MERCEDES O WILLIAMS QUESTO E’ IL DILEMMA

Russell sa di essere sotto i riflettori di Mercedes. Tuttavia, nonostante le voci insistenti che lo vedono  favorito per essere il compagno di Hamilton, non ci sono ancora state conferme ufficiali. Unica certezza? La monoposto che guiderà sarà motorizzata Mercedes: “Guiderò sicuramente una vettura con un motore Mercedes, questo è certo. Sono fedele al team. Mercedes è il mio marchio. Quindi non c’è alcun dubbio che la mia vettura avrà un motore Mercedes la prossima stagione. Che colore avrà la monoposto? Non lo so ancora. 

Questo genere di cose, intendo un eventuale cambio di squadra, richiede tempo. E dobbiamo deciderlo al momento giusto. Si potrebbe iniziare a parlarne a partire da Spa. Questa stagione è così intensa per tutti, per i team e anche per i piloti. In ogni caso, questa decisione su di me non è una priorità. Non siamo nemmeno a metà stagione e stiamo già parlando della prossima”, afferma per concludere Russell. 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.