Gran Premio Ungheria

La Formula 1 in Ungheria con il ricordo di Jules Bianchi nel cuore

Non muore mai ciò che ricordiamo in eterno. Questa, probabilmente, è l’unico modo che abbiamo di tenere in vita infinitamente chi ci è caro. Nonostante siano passati alcuni giorni, è ancora presente il dolore nei nostri cuori per la perdita di Jules Bianchi che, dopo 9 mesi di coma, è morto il 18 luglio a causa delle conseguenze per l’incidente che lo ha visto protagonista in occasione del GP del Giappone 2014.

La morte del 25enne non passerà inosservata e proprio prima dello start del Gran Premio di Ungheria la Formula 1 renderà omaggio al pilota francese con un minuto di silenzio. Un po’ come già è stato fatto a Sochi, lo scorso anno, i piloti e i team si stringeranno sulla griglia di partenza ricordando il pilota della Marussia che a Monaco riuscì a portare a punti il team russo per la prima volta nella sua storia. Se le Manor correranno con il nome del pilota ben visibile sulle fiancate delle vetture di Will Stevens e Roberto Merhi, tra le iniziative atte per rendere omaggio a Jules Bianchi, non possiamo dimenticare come la FIA abbia annunciato che il numero 17 verrà ritirato dal Mondiale di Formula 1 proprio in onore al pilota di Nizza.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio