DichiarazioniFormula 1

Horner a RacingNews365: “La RB18 sta prendendo forma”

Il Team Principal della scuderia austriaca ha parlato in esclusiva dello sviluppo della nuova Red Bull in vista della stagione 2022

La nuova Red Bull prende forma. A parlarne è il TP del team, che spera in una grande annata

Inizia il countdown alla nuova stagione. Nel mese di febbraio, infatti, le scuderie del Circus presenteranno le monoposto che si batteranno per conquistare i titoli iridati in palio. Ma chi avrà tra le mani il progetto migliore? In tanti sarebbero pronti a scommettere sulla Red Bull. Christian Horner, Team Principal della scuderia austriaca, ha rilasciato a proposito un’intervista esclusiva al sito RacingNews365, facendo il punto della situazione sullo sviluppo tecnico.

HORNER: “REGOLAMENTI MOLTO DIVERSI; SI ATTENDONO SORPRESE”

La data ufficiale di presentazione della nuova Red Bull deve ancora essere comunicata, ma Horner ha affermato che gli uomini di Milton Keynes stanno rispettando il ruolino di marcia e la prossima settimana inizieranno la costruzione della struttura: “Questo è quel periodo dell’anno in cui tutto è frenetico; sono ore di lavoro molto lunghe e cibo da asporto! C’è un sacco di duro lavoro in corso e la RB18 sta prendendo forma. Finora, sta raggiungendo la maggior parte dei suoi obiettivi. Il team sta lavorando sodo. La prossima settimana entrerà nella fase della costruzione della monoposto, quindi è eccitante!“.

Horner ha inoltre confermato che intende effettuare uno shakedown prima dei test ufficiali 2022, sfruttando i 100 chilometri concessi dalle regole con pneumatici Pirelli. Si tratta di una sorta di “pre-test” a porte chiuse che consente agli ingegneri di identificare e correggere eventuali problemi iniziali: “Faremo il solito shakedown, prima di Barcellona e Bahrain. Con una macchina nuova, non è molto in tre giorni con un pilota. E’ piuttosto intenso, ma renderà sicuramente più interessante la prima parte della stagione, per i fan e gli appassionati”.
E attenti alle sorprese: “Con un così grande cambiamento regolamentare, ci saranno vincitori e vinti. Quindi, potresti ottenere dei risultati strabilianti che non ti aspettavi, a seconda delle soluzioni che le persone hanno escogitato“, ha poi concluso il manager britannico.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button