DichiarazioniFormula 1Gran Premio Olanda

GP Olanda, Mercedes: “Domani tutto sarà possibile”

Dopo due turni di libere in quel di Zandvoort, ecco le parole dei due alfieri Lewis Hamilton e Valtteri Bottas

Il weekend del GP d’Olanda si apre in modo ambivalente per Mercedes: buone le prestazioni nel primo turno di prove libere, Hamilton out nel secondo turno

È passata solo una settimana dalla (non) gara in Belgio e già si torna a girare in pista a Zandvoort. Il meteo, questa volta, sembra essere più clemente rispetto alla scorsa settimana, cosa che ha aiutato tutte le squadre a lavorare nel migliore dei modi. In particolare, il weekend del GP d’Olanda per Mercedes si è aperto in modo rocambolesco. Nella prima sessione di prove libere, anche se con pochissimo tempo a disposizione, la squadra di Brackley ha piazzato tempi abbastanza buoni. La seconda, invece, ha visto in apertura un calo di potenza sulla monoposto di Hamilton. Prestazione sempre costante, invece, per Bottas. 

In particolare, al termine delle FP1, Lewis Hamilton si è piazzato al primo posto, con un tempo di 1’11”500, mentre il compagno Valtteri Bottas ha stampato un crono di 1’11”738 che l’ha portato al quinto posto. Per quanto riguarda le FP2, invece, il britannico ha ottenuto l’undicesimo crono (non girando più per il resto della sessione), un tempo di 1’11”911. Il finlandese, invece, ha concluso con il quarto crono di 1’11”132.

LE PAROLE DI HAMILTON:

Dopo la fine della sessione pomeridiana di libere, parla Hamilton: “Nelle libere 2 abbiamo perso potenza e mi hanno detto di fermarmi. Non è la fine del mondo. Anche stamattina ho girato solo 20 minuti a causa della bandiera rossa. Questo weekend siamo costretti a inseguire”. 

Bottas comunque è stato competitivo e questo fa ben sperare. Le sensazioni sono state buone in mattinata, ma è difficile capire i punti positivi e negativi in una pista come questa. Fortunatamente Valtteri ci ha regalato un po’ di dati: li compareremo, lavoreremo e vedremo per sabato. E’ fantastico vedere così tanto pubblico, c’è così tanta gente e tanta energia qui. Spero che sarà un ottimo fine settimana per tutti”, afferma il britannico. 

Questa pista è epica. Mi ha riportato alla mente così tanti ricordi di quando ho guidato qui per la prima volta. Sapevo che era un circuito fantastico quando ero in Formula 3, ma in una macchina di Formula 1 è qualcosa di meraviglioso. È un peccato non aver potuto girare di più, ma la perdita di potenza, come ho detto prima, ha interrotto la mia FP2 abbastanza presto. Dobbiamo assolutamente approfondire il problema”, dichiara Hamilton. 

LE PAROLE DI BOTTAS:

Anche il finlandese si è espresso riguardo la giornata odierna: “Nel complesso, è stata una buona giornata per me e mi sono divertito in pista. È una pista emozionante da guidare, con tutte le curve sopraelevate e le sezioni ad alta velocità. È abbastanza facile stabilire un ritmo. Sono sicuro che domani le qualifiche saranno ancora più divertenti. 

È stata una giornata anche piuttosto piena di interruzioni con molte bandiere rosse, ma sono comunque riuscito a fare parecchi giri. In particolare nelle FP2 abbiamo fatto un buon giro, sia sul giro singolo che sui long run. Sono sicuro che abbiamo molti dati da esaminare. I margini sembrano piccoli, il che è positivo. Domani tutto sarà possibile”, afferma il finlandese per concludere.

 

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.