2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Germania

GP Germania 2019, Daniil Kvyat: “Incredibile salire sul podio con Toro Rosso”

Daniil Kvyat, partito dalla 14esima posizione in griglia, è riuscito a sfruttare al massimo le condizioni meteorologiche in Germania

Daniil Kvyat ha chiuso in terza posizione il Gran Premio di Germania, undicesima gara del campionato di Formula 1. Il pilota russo, che è diventato papà proprio la scorsa notte, ha sfruttato la follia meteorologica andata in scena ad Hockenheim. Grazie a questa grande prestazione Daniil Kvyat ha permesso alla Toro Rosso di conquistare il suo secondo podio nella massima serie automobilistica, dopo quello risalente al Gran Premio d’Italia 2008, ottenuto da Vettel.

Daniil Kvyat, partito dalla 14esima posizione in griglia, con la Toro Rosso sono riusciti a sfruttare al massimo come siano cambiate le condizioni meteorologiche in Germania. Una situazione nella quale il team italiano è specialista.

Ma il vero punto di svolta della gara per Daniil Kvyat è arrivato nel momento in cui si è passato dalle gomme intermedie alle Soft: “È stato incredibile tornare nuovamente sul podio e con la Toro Rosso dopo tanti anni. È stata una gara pazza che per fortuna si è conclusa per me con un terzo posto – ha raccontato nel post gara – Nonostante la nostra vettura ieri sembrava essere un po’ in difficoltà, oggi abbiamo potuto centrare il podio.
Siamo riusciti a dimostrare di essere cresciuti assieme e non posso che essere felice per tutto il team e per il lavoro perfetto che abbiamo svolto assieme“.

C’è stato un momento in cui Daniil Kvyat ha perfino assaporato l’idea di poter vincere il Gran Premio di Germania, dopo l’entrata in pista della Safety Car a sette giri dal termine. Poi ci si è messo di mezzo Vettel che gli ha rubato il secondo posto proprio nelle ultime tornate: “Con quelle condizioni particolari è stato duro gestire la gara a livello psicologico. A inizio corsa avevo difficoltà a far funzionare le intermedie. Poi abbiamo deciso di montare le slick. È stata una giornata incredibile per noi anche grazie a una strategia perfetta che ci ha permesso di chiudere la gara sul podio“.

A coronare un fine settimana letteralmente da ricordare ci ha pensato la sua compagna, Kelly Piquet, che ieri ha reso padre il pilota russo dando alla luce la piccola Penelope: “Mia figlia è nata la notte scorsa – ha svelato Daniil Kvyat – Non ho detto nulla prima della gara perché volevo concentrarmi sul da farsi. Non posso dire altro: è stata una giornata incredibile. E non è vero che quando un pilota diventa padre inizia ad andare più piano“.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close