Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Francia

Formula 1 | GP Francia, Hamilton: “Trovato l’approccio giusto”, Bottas: “Non era la mia giornata”

In casa Mercedes non si andrà in Austria soddisfatti, dato che in Francia non è stato possibile concretizzare la doppietta con Bottas sul podio insieme al vincitore Hamilton

Topics

Il Paul Ricard ha avuto un sapore dolceamaro per il team Mercedes, che lascia la Francia con la vittoria di Lewis Hamilton, partito dalla pole, e Valtteri Bottas in settima posizione dopo un disastroso incidente causato da Vettel al via.

Lewis Hamilton ha sfiorato l’hat trick al GP Francia, avendo conquistato pole position e vittoria ma è stato il suo compagno di squadra ad aggiudicarsi il giro veloce della gara. Grazie al successo di oggi Hamilton detiene un vantaggio di 14 punti nel campionato (145), beneficiando dall’harakiri del suo diretto rivale Vettel (ora a 131), autore dell’incidente che ha coinvolto l’incolpevole Bottas alla partenza.

L’anglo-caraibico sostiene di dovere la vittoria di oggi all’approccio diverso adottato in vista del GP Francia:  “Quando critichi te stesso in modo costruttivo, affronti una sfida con un nuovo metodo e una nuova determinazione, è bellissimo raccogliere i frutti. E’ comunque deludente per il team, dato che avevamo l’opportunità di portare a casa una doppietta, che sarebbe il massimo per una squadra.”

“Mi sono trovato molto bene con il bilanciamento questo pomeriggio, Max aveva un buon passo ma riuscivo a mantenere un gap di circa 5 secondi. Il motore nuovo ci ha messo in linea con chi aveva portato quello aggiornato in Canada, quindi ognuno all’interno del team dovrebbe essere soddisfatto del lavoro svolto. La strada da percorrere, però, è ancora lunga e continueremo ad approcciarci alle gare come abbiamo fatto con questa.”

Valtteri Bottas da predatore in seconda posizione è passato all’essere preda di un furente e folle Vettel alla prima curva. Nonostante la sua Mercedes si sia danneggiata pesantemente nel contatto, il finnico è riuscito a segnare il giro veloce ed è risalito fino alla settima posizione.

“E’ un peccato perché oggi eravamo forti, come dimostra il risultato di Lewis. Ho perso la gara in curva 1, ero all’esterno e sapevo che mantenere quella traiettoria mi avrebbe portato ad avere l’interno in curva 2. All’improvviso mi hanno colpito da dietro, ho forato una gomma e ho danneggiato il fondo. Dopo l’incidente è stato difficile, dato che la macchina era piuttosto danneggiata. A un certo punto non stavo più in pista, quindi mi sono fermato una seconda volta e sfortunatamente la sosta è stata lenta e abbiamo perso ulteriore tempo“.

“Oggi semplicemente non era la mia giornata; in qualche modo riassume l’andamento della mia stagione finora. Tuttavia ci sono dei punti positivi da sottolineare: siamo forti come team, anche se non abbiamo potuto concretizzarlo con un risultato. Ho anche segnato il giro più veloce, nonostante le condizioni della macchina fossero pessime. Terrò la testa bassa, lavorerò duramente e spero che la fortuna inizi a sorridermi prima o poi.”

Topics
Pubblicità

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Altri articoli interessanti