Formula 1Gran Premio Bahrain

GP Bahrain, l’ordine d’arrivo a Sakhir

Vittoria numero uno per il numero uno, che riporta sul podio l’inno olandese. Podio che parla anche spagnolo con Perez e Sainz

Il dominio Verstappen non termina più e comincia la stagione così come l’aveva finita: con una vittoria. Ma non solo lui si è messo in luce…

Grand chelem d’apertura per Super Max Verstappen, leader indiscusso del primo Gran Premio della stagione 2024. Mai inquadrato, rifila più di 20 secondi al compagno di squadra, Sergio Pérez, che sembra però in ripresa dallo scorso anno. Tanti problemi in casa Ferrari, lato Leclerc: il monegasco lamenta sin da subito problemi con i freni, che lo portano a numerosi bloccaggi. Nonostante ciò porta a casa un buon piazzamento a ridosso del terzo gradino del podio conquistato dal compagno, Carlos Sainz. Ma non termina qui, l’ordine d’arrivo del GP del Bahrain comprende tutti i 20 piloti.

Solo cinque scuderie in top 10, coloro che verosimilmente occuperanno tali posizioni per tutta la durata della stagione. Un ottimo lavoro quello di Russell, che si porta a casa la quinta piazza, complice un errore che lo ha esposto alle grinfie di Leclerc. Seguono altri due britannici: l’amico Norris e il compagno Hamilton, il quale ha subito la rottura del proprio sedile. Poi Piastri, Alonso e Stroll.

Racing Bulls si ispira alla RB19, ma resta due spanne indietro. Non tiene il passo delle altre monoposto, finendo fuori dalla zona punti con entrambi i piloti. Scambio di posizioni negli ultimi giri, che portano dunque Ricciardo in tredicesima posizione, davanti a uno scontento Tsunoda. Di fronte a loro due motorizzati Ferrari: Zhou, a lungo vicino alla conquista din un punto, e Kevin Magnussen. Segue invece Albon al 15esimo posto.

Nessun ritiro, sebbene sembrasse finita per Sargeant dopo pochi giri, che dunque termina in ultima posizione. Difficoltà anche per Bottas, riscontrate durante il secondo pit stop, durato oltre 50 secondi. Ancora brutte prestazione dall’Oltralpe, con Ocon e Gasly che guadagnano appena due posizioni rispetto alla partenza. Meglio di loro Hulkenberg: il tedesco termina 16esimo per via di uno sfortunato incidente al primo giro.

L’ordine d’arrivo del GP del Bahrain

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio