2018Test BarcellonaTest Formula 1

Formula 1 | Test Barcellona, Day 7: Vettel da record

Topics

Torna a ruggire la Ferrari, e lo fa nell’ultimo giorno di test a Barcellona: il tempone lo fa Vettel, abbattendo i record della pista catalana.

Sebastian al mattino ha montato un treno di gomme Hypersoft e ha portato la Ferrari SF71H a siglare il tempo di 1’17”182. Il tedesco è stato l’unico che ha bucato il muro dell’1’18”, migliorando di oltre otto decimi la prestazione ottenuta ieri da Daniel Ricciardo. La Ferrari c’è, eccome…

Dietro al tedesco si piazza Magnussen, ad oltre un secondo con la sua Haas (Supersoft). Terzo Gasly a soli tre millesimi, poi Hulkenberg.

Il passo avanti compiuto da Haas e Renault sembra evidente. Per non parlare di Toro Rosso, ormai in pianta stabile davanti alla Mclaren: anche oggi Vandoorne ha perso gran parte della mattinata a causa di un problema idraulico. Impressionano i  giri totali realizzati da Gasly: altro che problemi alla power Unit Honda.

Se i migliori tempi sono arrivati al mattino, per vedere dei long run abbiamo dovuto aspettare il pomeriggio. Vettel ha effettuato due stint con le gomme medie, con tempi tra l’ 1’20 e il 1’22, con un 1’19 finale. Poco più lento sul passo Verstappen, dodicesimo nella classifica generale a fine giornata.

La Mercedes ha preferito lavorare sulla distanza senza cercare la prestazione: Bottas ha fatto segnare 1’19″532 ottenuto con gomme medie e 97 tornate totali. Al pomeriggio è sceso in pista anche Hamilton, portando a casa un 1’19″296 anche lui con gomma Medium. Per l’inglese ottimo passo gara, migliorando i tempi ottenuti con la stessa mescola settimana scorsa.

187 giri totali per Verstappen, così come  per Vettel; 181 per la Mercedes.

 

Topics
Continua la lettura

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Aspetta! C'è dell'altro!