Formula 1 in rosso: perdite per 160 milioni di euro

Brazilian Grand Prix - Sunday

Esattamente come accade nell’economia mondiale, anche la Formula 1 non se la sta passando bene. In base a quanto riporta il Daily Telegraph attraverso il collega Christian Sylt le scuderie che prendono parte al campionato di Formula 1 avrebbero chiuso la stagione 2014 in perdita di circa 127 milioni e mezzo di sterline rispetto ai dati dello scorso anno. Il giornalista, che ha pubblicato sul quotidiano i bilanci di alcuni team iscritti al Mondiale, non considerando i fallimenti della Caterham e della Marussia, ha evidenziato come le scuderie rimanenti abbiano accusato una perdita totale di 160 milioni di euro.

Sono solo quattro le scuderie che hanno chiuso in attivo la stagione (Red Bull, Toro Rosso, Williams e McLaren) mentre la Ferrari, analogamente a quanto fatto dalla Sauber, ha preferito non divulgare il bilancio. Eppure, sempre secondo le fonti di Sylt, anche il Cavallino Rampante dovrebbe aver chiuso in attivo, nonostante si trovi a ricoprire il ruolo di fanalino di coda di quelli coi conti in regola. Nella black list, è finita inevitabilmente la Lotus con un passivo di 64,9 milioni di sterline (circa 82 milioni di euro), una delle perdite più ingenti registrate da una scuderia di Formula 1 avvenuto per una serie di fattori, come ad esempio, l’aumento del personale impiegato (da 520 a 557 risorse). Di poco davanti alla scuderia di Enstone troviamo i campioni del Mondo della Mercedes e la Force India.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio