2017Curiosità dalla F1

Formula 1 | Alain Prost: “Nel 2018 la Renault punterà più sul rendimento e meno sui risultati”

Il pilota francese, oggi consigliere del team Renault, ha sottolineato la volontà del team di rimanere concentrato sullo sviluppo della monoposto, mettendo in secondo piano la corsa al Titolo Mondiale

Topics

Alain Prost, consigliere del team Renault, ha affermato che per il 2018 la scuderia francese rimarrà concentrata sullo sviluppo della propria monoposto, mettendo in secondo piano la questione della corsa al Mondiale Costruttori.

Nelle battute finali della stagione 2017, la Renault ha affidato la propria vettura a Carlos Sainz Jr, preso in prestito dalla Toro Rosso, team che – successivamente a questa mossa – è balzato al sesto posto in classifica, lasciando indietro proprio la scuderia francese.

Secondo Prost, queste sono state mosse compiute dalla Renault per avvantaggiare i propri piani nel breve periodo (ovvero, la conclusione del Mondiale), ma dal prossimo anno la scuderia avrà bisogno di guardare più in là e cercare di costruire un pacchetto completo in modo da prepararsi al momento in cui entrerà a far parte dei top team in grado di contendersi il Titolo.

Prost, infatti, ha dichiarato che il prossimo anno difficilmente team come Mercedes, Ferrari e Red Bull potranno essere ostacolati da altre scuderie; anche se l’obiettivo a lungo termine rimane comunque quello di raggiungere il quarto posto nel Mondiale, Prost ha quindi sollecitato la scuderia a impegnarsi maggiormente nella costruzione e nello sviluppo del proprio futuro, in modo da poter tornare presto a combattere per il titolo.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti