2019Formula 1

Albon: “So che a Spa avrò gli occhi puntati addosso”

Il pilota tailandese è consapevole che nel prossimo fine settimana sarà al centro dell’attenzione mediatica

Il neo pilota della Red Bull si dice pronto ad iniziare questa nuova avventura nonostante la pressione che comporterà

Dopo un’ottima prima parte di stagione in Toro Rosso, Alexander Albon è stato promosso in Red Bull, dove l’altro pilota, Pierre Gasly, è stato autore di un inizio di stagione tutt’altro che positivo, che gli è costato la retrocessione nel team faentino.

Il tailandese ha riconosciuto la grandezza dell’opportunità avuta, prendendo una macchina da primi posti al primo mondiale. “Non molti piloti hanno la possibilità di guidare un’auto in grado di vincere una gara già al loro primo anno di F1, quindi sarà una grande opportunità quella di guidare per la Red Bull”, ha detto Albon in un’anteprima del team. “È un grande passo in avanti, sarà una grande differenza, inoltre la fabbrica è molto più vicina a casa mia, il che è utile!”

“Sappiamo di cosa è capace l’auto e abbiamo visto cosa Max è stato in grado di fare quest’anno. Voglio vedere com’è rispetto all’auto a cui sono stato abituato, ma allo stesso tempo, so che questo fine settimana sarà la mia prima volta in macchina, sto ancora imparando e migliorando come pilota e ci sarà sicuramente molto altro da fare”.

“So che a Spa avrò gli occhi puntati addosso, ma tengo i piedi per terra. Mi concentrerò solo sul lavoro da dover fare in Belgio. Sarà molto importante ascoltare i miei ingegneri e osservare i nuovi metodi di lavoro per acquisirli quanto prima”. Albon ha affermato di aver svolto il lavoro di preparazione nella fabbrica di Milton Keynes, dato che non c’era alcuna possibilità di guidare la macchina.Abbiamo lavorato il più possibile al simulatore, quindi ora dovremo esaminare le procedure con il team e iniziare a conoscerci l’un l’altro”.

“Questo è un grande passo, ma sento di aver già affrontato questi grandi salti e di aver colto varie opportunità. Non me ne preoccupo. Sono concentrato e pronto per essere il più forte possibile nella seconda metà dell’anno”.

Eppure per l’anglo-tailandese la chiamata della Red Bull è avvenuta anche con un certo ritardo, visto che a novembre dello scorso anno era già sotto contratto con il team Nissan di Formula E. Contratto da cui ovviamente si è svincolato quando ha avuto la possibilità di giungere in Formula 1. Nella sua carriera finora, Albon, ha già corso diverse volte a Spa tra European Formula 3, Formula Renault 2.0, GP3 e Formula 2. L’anno scorso in Formula 2 ha ottenuto un podio nella Sprint Race.

“A Spa non ho mai ottenuto grandi successi, ma abbiamo conquistato un podio lì in Formula 2 l’anno scorso, quindi è stato comunque positivo. Inoltre, non sai mai cosa aspettarti dal meteo li”, ha concluso Alexander Albon.

Topics
Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close