Formula 1

Mattiacci VS Fernando Alonso: «Non ero troppo vecchio quando stavamo per rinnovare»

ferrari-marco-mattiacci-fernando-alonso-2014-001

Nonostante il contratto di Fernando Alonso con la Ferrari scadrà il 31 dicembre 2014, oggi si è ufficialmente conclusa l’avventura in Rosso del pilota spagnolo. Il pilota iberico, quando arrivò a Maranello, nel 2010, non si sarebbe mai immaginato di vivere cinque stagioni più di sofferenze che di gioie, cinque stagioni in cui è riuscito a collezionare appena 11 vittorie, cinque stagioni in cui le performance delle monoposto del Cavallino Rampante sono peggiorate anno dopo anno. Basti pensare che in occasione della prima qualifica in Rosso, in Bahrain nel 2010, la F10 accusava poco meno di mezzo secondo di ritardo dal poleman, mentre ad Abu Dhabi, nel 2014, il distacco è aumentato a oltre due secondi.

Fernando Alonso non si sarebbe nemmeno immaginato un trattamento del genere. Dopo cinque stagioni in cui ha tenuto a galla il Cavallino Rampante, lo spagnolo è stato liquidato senza troppi sentimentalismi da Marco Mattiacci, subentrato a Stefano Domenicali ad aprile. Lui, Mattiacci che, a sua volta, rischia prepotentemente di essere messo alla porta proprio per non aver fatto nulla per tenere Fernando Alonso a Maranello. È stato un fine settimana movimentato quello di Abu Dhabi e non solo per il pilota di Oviedo. Proprio nel fine settimana trascorso a Yas Marina, il Team Principal della Ferrari aveva dichiarato di aver ingaggiato Sebastian Vettel perché voleva un pilota «giovane, con grande motivazione e capace di grande impegno», come se Alonso, in questi anni, non si fosse mai seriamente impegnato per far crescere la vettura.

Altrettanto secca è stata la risposta del due volte campione del mondo, al quale, e ci sentiamo di dire, giustamente, non sono andate giù queste dichiarazioni da considerarsi inappropriate: «Se voleva dire che io non ho avuto motivazioni, è arrivato alla Ferrari un po’ troppo tardi. È qui solo da pochi mesi, non ha visto quando ho lottato in ogni singola gara nei 5 anni che ho trascorso qui. Probabilmente ero troppo vecchio quando ha provato a rinnovare il mio contratto fino alla gara di Monza, continuando ad insistere e ad insistere per trattare, e anche fino all’ultimo momento ho avuto molte telefonate e e-mail che ho ancora nel mio computer. Probabilmente in quel momento non ero così vecchio. I commenti e non credo siano stati opportuni», ha ribadito Alonso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

2 Commenti

  1. Alonso come Massa, 11 vittorie in Ferrari.
    Solo che Massa non ha mai avuto tutta la squadra a suo uso e consumo, ed è arrivato a una curva da vincere il mondiale.

    la storia ricorda i numeri…
    saluti a Alonso,
    (comunque super pilota, ci mancherebbe).

  2. Certo, con la sola differenza che Massa ha corso ben 8 stagioni a Maranello e in 4 stagioni (2006/2007/2008/2010) ha avuto una vettura all’altezza delle altre o poco inferiore; non si può dire lo stesso di Alonso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio