Formula 1

GP Spagna-qualifiche, Alonso: «Non siamo stati veloci. Pensiamo alla gara»

È tanta la delusione che si respira in casa Ferrati, generata da una prestazione ben al di sotto delle previsioni. Nonostante si stia per disputare il Gran Premio di Spagna, la gara di casa per Fernando Alonso che proprio al Montmelò lo scorso anno vinse, c’è poco da essere felice. Il Cavallino Rampante non è riuscito ad andare al di la della sesta e settima posizione ma a pesare, forse, non è troppo il piazzamento in griglia ma l’abissale ritardo di quasi 2″ dalla Mercedes e di 1” dalla Red Bull, terza. La F14-T è tornata a graffiare l’asfalto dopo il podio ottenuto in Cina proprio con Alonso. Ci si aspettava un risultato diverso, quello di Shanghai doveva essere un nuovo inizio eppure, delle novità che hanno fatto il loro debutto al Montmelò non tutte hanno funzionato.

«Quella di oggi non è stata una buona qualifica ma il risultato corrisponde più o meno alle aspettative di un weekend difficile soprattutto a livello di grip, non solo per noi ma per tutte le squadre. Sicuramente sarei voluto partire più avanti ma oggi è andata così, non siamo stati veloci e ora dobbiamo pensare a domani e cercare di recuperare qualche posizione per guadagnare più punti possibili», ha sottolineato lo spagnolo.

Secondo Alonso c’è stato un piccolo miglioramento rispetto all’ultimo appuntamento di Shanghai: «Tra le novità che abbiamo portato su questa pista alcune hanno funzionato mentre altre hanno bisogno di prove ulteriori. Sicuramente c’è stato un miglioramento rispetto alla gara in Cina, ma abbiamo qualche problema con il posteriore, nonostante le numerose modifiche apportate all’assetto. Kimi è stato molto bravo e spero che entrambe le nostre Ferrari possano finire più avanti. Adesso dobbiamo scegliere la migliore strategia per domani e cercare di fare una buona partenza, ma soprattutto non commettere errori, perché questa gara richiede moltissima concentrazione».

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.