2015

Formula 1, Susie Wolff: «Devo ancora lavorare molto per un posto da titolare»

Susie-Wolff-Williams-felice-del-mio-ruolo-001

In occasione delle prime prove libere che si disputeranno sul tracciato del Montmelò, Susie Wolff si calerà nuovamente nell’abitacolo della Williams FW37, prendendo il posto di Valtteri Bottas. La scozzese, alla luce dell’ingaggio di Adrian Sutil da parte del team di Grove in qualità di terzo pilota, ha caldamente ammesso di sentirsi ancora lontana da un eventuale debutto in Formula 1 in qualità di titolare.

Anche se tornerà in pista durante un fine settimana di gara e avrà un’altra possibilità, in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna, Susie è realista: «Mi sento molto, molto vicina ma allo stesso tempo anche lontana. Quando la Williams ha annunciato l’ingaggio di Sutil come terzo pilota è stato un netto segnale che mi ha lasciato presupporre come, nonostante sia più vicina alla Formula 1 di tanti altri piloti, dovrò ancora macinare un mucchio di chilometri prima di ritrovarmi titolare», ha commentato la moglie di Toto Wolff. E quello della scozzese non è l’unico esempio che mostra come la Formula 1 sia ancora proibitiva per l’emisfero femminile.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close