Formula 1

Formula 1, Red Bull e McLaren: in Bahrain sarà un altro duro GP!

formula-1-mclare-red-bull-difficile-in-bahrain-001

Nemmeno il tempo di metabolizzare il Gran Premio della Cina, che già, domenica prossima la Formula 1 si appresta a mettere in scena il quarto appuntamento della stagione. La Red Bull e la McLaren, dopo un avvio di Mondiale non esaltante, si stanno preparando per la prossima gara in Bahrain, sul tracciato di Sakhir. I vice Campione del Mondo, a Shanghai, hanno sofferto di alcuni problemi di affidabilità sempre riconducibili al propulsore Renault, con i francesi sempre più nell’occhio del ciclone. Una guerra interna e i continui botta e risposta tra le parti, sono controproducenti, tanto che lo stesso Christian Horner ha voluto smorzare gli animi, giovedì in conferenza stampa: «Non ci sono problemi con Renault, abbiamo un buon rapporto, anche se è innegabile che ci siano alcune questioni che vadano analizzate».

Eppure, la Red Bull dovrà ancora soffrire almeno fino al Gran Premio di Spagna, quando finalmente vedremo sulla RB11 un nuovo musetto più corto come ha sottolineato, Helmut Marko, che non ha fatto mancare critiche alla Renault: «Ci aveva promesso 40 cavalli extra, ma non ho la più pallida idea di dove siano finiti». E se gli anglo-austriaci non se la passano bene, la buona compagnia non gli manca, visto che anche in McLaren le cose, nonostante i passi in avanti, non stanno esattamente filando come ci si aspettava. Lo sapevano: le gare della Cina e del Bahrain, sarebbero state due importantissime sfide per le MP4-30. Una è andata e ora manca solo la gara di Sakhir. Dopo delle incoraggianti prove libere, le McLaren non sono riuscite a esprimere il potenziale in qualifica, obbligando i suoi piloti a risalire da fondo classifica: «Non possiamo essere troppo ottimisti, tra pochi giorni saremo in Bahrain e la macchina, levando piccole modifiche, sarà la stessa vista in Cina», ha commentato Fernando Alonso all’agenzia di stampa EFE.

Gli uomini di Woking attendono con impazienza la prima gara in Europa e la conferma arriva anche dal Team Boss, Eric Boullier che ha sottolineato come, a ogni gara, la McLaren si impegnerà a portare in pista nuove parti aerodinamiche e sviluppi aggiuntivi sulla MP4-30: «Dalla Spagna in avanti sarà come avere una nuova macchina a ogni gara», ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close