Formula 1, Palmer, Wehrlein, Haryanto: i rookie del 2016

6 giorni, 8 ore e 14 minuti ci separano dal primo semaforo verde della stagione 2016 di Formula 1. Venerdì 18 marzo il campionato entrerà veramente nel vivo con la prima sessione ufficiale di prove libere sul tracciato di Melbourne, in Australia. Oltre ai ben conosciuti Vettel, Alonso, Raikkonen o Button, nella mischia faranno anche il loro debutto tre promettenti rookie: Jolyon Palmer, campione in GP2 nel 2014 e neo pilota della Renault, Pascal Wehrlein, vincitore del titolo in DTM ed ex reserve driver della Mercedes, e Rio Haryanto, il primo pilota indonesiano nella storia della Formula 1.

formula-1-2016-rookie-palmer-haryanto-warhlein-004

Jolyon Palmer – Nato il 20 gennaio 1991, Jolyon Palmer è figlio d’arte. Il padre del 25enne, Jonathan Palmer, nonostante la poca fortuna avuta in Formula 1 è stato campione di F3 inglese e di Formula 2. Dopo aver trascorso un lungo periodo sui kart, Palmer JR passò alle monoposto nel 2005, arrivando quinto nel campionato con 92 punti. Nel 2007 Jolyon debuttò nella serie che aveva creato il padre nove anni prima, la Formula Palmer Audi mentre nel 2009 prende parte al campionato FIA di Formula 2 dove nel 2010 vinse la gara di apertura della stagione a Silverstone. Al termine dell’anno grazie alle cinque vittorie, ai quattro secondi posti e al terzo posto chiuderà secondo in classifica con 242 punti.
Nel 2011 passa in GP2Series con la Arden, squadra con cui aveva partecipato anche alla GP2 Asia Series 2011 e, solamente nel 2014 con la Dams riesce a laurearsi Campione del Mondo mentre per la stagione 2015 veste il ruolo di terzo pilota della Lotus.

formula-1-2016-rookie-palmer-haryanto-warhlein-003

Pascal Wehrlein – Classe 1994, nato a Sigmaringen, Pascal Wehrlein correrà per la Manor nella stagione 2016 di Formula 1. Il pilota nonostante corra per la Germania possiede anche la nazionalità mauriziana. Wehrlein iniziò a correre con i kart nel 2003 e nel 2010 debuttò nell’ADAC Formel Masters con il team ADAC Berlin-Brandenburg e.V. chiudendo la stagione in sesta posizione con una vittoria ottenuta al Sachsenring e altri tre podi. Anche se nel 2012 passò alla Formula 3 Euro Series, il 21enne debuttò nel campionato DTM nel 2013 a soli 18 anni. Wehrlein, pilota cresciuto sotto il marchio Mercedes, è il campione uscente del Campionato di Turismo tedesco dove nel 2015 ha ottenuto cinque podi, un giro veloce e due vittorie, l’unico pilota capace di aggiudicarsi l’iride senza aver ottenuto alcuna pole position durante la stagione.

formula-1-2016-rookie-palmer-haryanto-warhlein-002

Rio Haryanto – Nato il 22 gennaio 1993, Rio Haryanto sarà il primo pilota indonesiano a correre nel mondiale di Formula 1. Il 20enne dopo i trascorsi in kart, ha fatto il suo debutto in monoposto nel 2008 in tre categorie diverse, la Formula Renault asiatica, la Formula Asia 2.0 e la Formula BMW Pacific. Nel 2009 prese parte anche al Campionato dei Piloti Australiano e fu ospite in una tappa della Formula BMW europea. Nel 2010 iniziò a correre a tempo pieno nella GP3 Series in Manor Racing dove restò anche nel 2011, anno in cui corse anche in Auto GP con la Dams. Haryanto fece il suo debutto in GP2 Series proprio con la Dams nelle Finali GP2 Series del 2011 a Yas Marina prima dell’impiego nella main series a partire dal 2012. Il pilota indonesiano ha disputato la bellezza di quattro stagioni in GP2 correndo con una scuderia differente ogni anno (Carlin, Barwa Addax, EQ8 Caterham Racing e Campos Racing) prima del definitivo salto in Formula 1, nel 2016, in qualità di titolare della Manor.

Intanto, proprio in Indonesia possiamo dire che sia esplosa letteralmente la Haryanto Mania. Il pilota della Manor, molto seguito dai suoi connazionali fino dagli inizi della sua carriera, è protagonista di un vortice mediatico senza eguali tra ospitate televisione e inviti ad eventi.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close