Formula 1, McLaren-Honda MP4-30: la scheda tecnica

mclaren-mp4-30-2015-formula-1-foto-001

È il grande giorno della McLaren. Gli appassionati che hanno sperato di vedere la monoposto britannica con la storica colorazione bianca/rossa, modernizzata, sono rimasti delusi. La McLaren ha mantenuto la colorazione grigio/argentea, anche se di una tonalità più scura, con un po’ di rosso in più soprattutto sui lati e sugli specchietti.

#MakeHistory è l’hashtag ormai cinguettato da giorni proprio dalla McLaren che, con l’obiettivo di tornare al vertice della Formula 1 grazie alla partnership con la Honda, il Costruttore giapponese col quale ha dominato alla fine degli anni ’80, tanto che nel 1988 si aggiudicarono addirittura 15 dei 16 GP stagionali. I tempi sono ovviamente cambiati da quell’ormai lontano 1992 ma il fornitore di motori nipponico è tornato in Formula 1 per aprire un nuovo ciclo, non per fare numero.

Telaio
– Monoscocca: in fibra di carbonio e compositi
– Strutture di sicurezza: abitacolo con cellula di sopravvivenza resistente agli impatti, pannello anti-intrusione laterali, crash box anteriore, posteriore, roll bar omologato
– Carrozzeria: in materiali compositi che comprende: cofano motore, pance, fondo, ala anteriore e ala posteriore con DRS
– Sospensione anteriore: con schema push rod e bracci in carbonio, con barre di torsione e ammortizzatori entrobordo
– Sospensione posteriore: con schema pull rod e bracci in carbonio, barre di torsione e ammortizzatori entrobordo
– Peso: 702kg col pilota e senza carburante
– Distribuzione dei pesi: 45,5% anteriore e 46,5% posteriore
– Elettronica: McLaren Applied Technologies con centraline che controllano le funzioni del telaio e della power unit, oltre a acquisizione dati, alternatore, sensori e telemetria
– Cruscotto: McLaren Applied Technologies
– Lubrificanti e fluidi: Mobilith SHC™ 1500 Grease – High temperature per la lubrificazione dei semi assi; Mobilith SHC™ 220 Grease – Low rolling per il servosterzo; Mobil SHC™ Hydraulic Oil – High pressure, per idraulica, cambio e attuatori della power unit
– Freni: doppio impianto separato con dischi e pinze in carbonio Akebono. Nel retrotreno controllo della frenata con sistema brake by wire
– Sterzo: Pignone e cremagliera
– Gomme: Pirelli P Zero
– Cerchi: Enkei
– Radio: Kenwood
– Verniciatura: sistema AkzoNobel con prodotti Sikkens

Power Unit
– Tipo: Honda RA615H
– Peso minimo: 145 kg
– Componenti PU: Motore termico (ICE); Motor Generator Unit – Kinetic (MGU-K); Motor Generator Unit – Heat (MGU-H); Batteria (ES); Turbo compressone; Centraline Elettroniche

Motore Termico
– Cilindrata: 1,6 litri
– Cilindri: 6
– Architettura: a V di 90 gradi
– Numero valvole: 24
– Regime massimo: 15.000 giri/min
– Portata massima di carburante: 100 kg/h (a 10,500 giri)
– Carburante: 100 kg
– Alimentazione: iniezione diretta, con singolo iniettore per cilindro, con 500 bar di pressione
– Sistema di sovralimentazione: singolo turbo compressore
– Benzina: ExxonMobil High Performance Unleaded (5.75% bio fuel)
– Lubrificanti: Mobil 1™ Engine Oil – High protection

Ers
– Batteria: accumulatore agli ioni di litio, del peso fra 20 e 25 kg; massima carica di energia 4 MJ per giro MGU-K max 50.000 giri/min; potenza massima 120kW; massima energia caricabile 2 MJ per giro; massima energia disponibile 4 MJ per giro MGU-H max 125.000 giri/min senza vincoli di ricarica e di potenza

Trasmissione
– Cambio: scatola in materiali compositi montata in posizione longitudinale
– Rapporti: otto più retromarcia
– Selezione delle marce: seamless a comando semi-automatico con gestione elettro-idraulica
– Differenziale: epicicloidale con multi-dischi a slittamento limitato
– Frizione: elettro-idraulica a multi-disco
– Lubrificante: Mobil 1 SHC™ Gear Oil – Low traction loss

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio