2018Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Australia

Formula 1 | GP Australia 2018, Kevin Magnussen: “Fernando Alonso è infastidito!”

Kevin Magnussen afferma che la dichiarazione di Fernando Alonso in cui definisce la vettura Haas come replica della Ferrari, deriva dalla frustrazione dello spagnolo nel vedere la McLaren che viene superata da una delle squadre più piccole della griglia

Topics

Fernando Alonso ha paragonato la veloce Haas a una replica della Ferrari dello scorso anno, facendo riferimento all’alleanza tecnica della squadra con la Rossa di Maranello, facendo intendere che tutto ciò fosse direttamente correlato all‘espansione della Haas, vista l’evoluzione fatta nei test ed anche in questo primo weekend di gara della stagione. Dopo essersi assicurato la quinta posizione sulla griglia, quindi sei posizioni di vantaggio su Fernando Alonso, Kevin Magnussen ha colto l’occasione per contrattaccare, affermando che lo spagnolo è infastidito di essere dietro ai piloti Haas in base alle risorse che ha a disposizione la McLaren.

A riguardo perciò ha dichiarato: “È infastidito dal fatto che siamo davanti. Mi chiedo perché? Sono stato alla McLaren, ho corso per quella squadra e ho visto l’infrastruttura. Comunque sono davvero orgoglioso del team e mi ha impressionato, abbiamo una macchina competitiva qui, è la quarta migliore vettura sulla griglia in questo weekend. Questa squadra è la più piccola sulla griglia, ed ha uno dei budget più bassi e il minor numero di persone e risorse, eppure abbiamo la quarta migliore vettura su questa pista in qualifica. Tutto ciò è impressionante, sono davvero impressionato da questo”.

Il Team Principal della Haas, Gunther Steiner, nel frattempo, ha detto la sua opinione sull’affermazione del due volte Campione del Mondo, affermando: “Ha la sua opinione, anche se secondo me non avendo tutte le informazioni, fare una dichiarazione del genere è controproducente, perché si dovrebbe sapere di cosa si parla. Ognuno è libero di avere la propria opinione, ma io ho la mia”. Il compagno di squadra di Kevin Magnussen, Romain Grosjean ha riconosciuto che vi sono delle somiglianze con la Ferrari, ma ha concordato che la dichiarazione di Fernando Alonso sono ingiuste.

Perciò a riguardo ha affermato: “Stiamo usando lo stesso cambio, la stessa sospensione, tutti sanno che la sospensione sta definendo molto del flusso, quindi ovviamente ci saranno delle somiglianze. Ma stiamo facendo la nostra vettura e se fossimo Ferrari B saremmo lì con loro. Non è vero e non è bello per le persone che lavorano in Haas e che hanno prodotto la Haas F1 VF-18”. Pensando alla lotta, vi sarà una serrata battaglia per occupare un posto a metà classifica con Renault e McLaren. Kevin Magnussen ritiene che aver lavorato con entrambi i team gli abbia dato una prospettiva su quanto sarà difficile tenerli a bada per l’intera stagione.

“Sarà una sfida enorme. Dico tutto ciò con un sorriso, ma sarà davvero difficile. Sono stato in queste squadre, ho un grande rispetto per loro e so di cosa sono capaci. Non sarà facile superarli. Sarà molto difficile avere una stagione migliore di loro e batterli in campionato. Tutto quello che posso dire è che, al momento, in questa pista, in questa qualifica, avevamo un pacchetto migliore, il che dimostra che si può fare. Ma ora siamo all’inizio della stagione, ci sono un sacco di cose da fare adesso. Non sarei sorpreso se diventeranno molto forti da ora in poi e recupereranno velocemente. Il nostro lavoro è sfruttare ogni occasione al meglio e migliorare sempre di più” ha così concluso Kevin Magnussen.

Topics
Continua la lettura

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Aspetta! C'è dell'altro!