DichiarazioniFormula 1

Alonso: “Non vorrei essere compagno di Verstappen”

L’asturiano crede che la sinergia con Red Bull renda l’olandese invincibile e degno erede di Hamilton nella lotta per diventare il migliore

Alonso ammette che Verstappen è l’unico pilota con cui non vorrebbe condividere una squadra in questo momento, a causa della sua attuale sinergia con la Red Bull

La stagione del 2021 ci sta facendo vivere una delle battaglie per il titolo più emozionanti degli ultimi anni. Gli esiti delle prossime gare decideranno se Lewis Hamilton o Max Verstappen conquisteranno il Mondiale. Fernando Alonso assiste a questa battaglia tra il britannico e l’olandese e si è reso conto di quanto sia diventato invincibile Verstappen con la Red Bull.

Il pilota asturiano attualmente considera il giovane olandese il miglior pilota sulla griglia. Ragion per cui afferma che è l’unico con cui non vorrebbe condividere la squadra, poiché crede che la combinazione che ha ottenuto con la Red Bull lo renda insormontabile. “In questo momento è l’unico con cui non vorrei competere come compagno di squadra. Rispetto molto Max, in questo momento con il feeling che ha creato con la sua squadra, con la sua esperienza lì, non credo che molti piloti possano unirsi al team e batterlo” dichiara Alonso al sito web olandese Racing News 365.

L’OLANDESE E’ IL CAMPIONE DEL FUTURO SECONDO L’ASTURIANO

Alonso crede che Verstappen abbia già preso il testimone da Hamilton per diventare il miglior pilota in Formula 1. “Penso che sia nel suo momento migliore adesso. Sono convinto che sia il migliore nel paddock attualmente. Il suo miglioramento ha attirato molta attenzione nei primi due anni. E’ arrivato in Formula 1 già ad alto livello ma ha avuto alcuni incidenti, forse data la sua troppa aggressività in alcuni movimenti, però ha lavorato e sta lavorando su questo, facendo dei notevoli cambiamentiafferma il pilota asturiano dell’Alpine.

“Penso che abbia raggiunto un livello di maturità molto alto e, con la sua velocità e talento naturale, diventa abbastanza difficile per chiunque batterlo. Quindi penso che sia il favorito per quest’anno e probabilmente anche per gli anni a venire”, conclude così il due volte campione del mondo di Formula 1, a riguardo del talento cristallino dell’olandese.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.