DichiarazioniFormula 1

Williams: Jost Capito lascia la guida dello storico team

Dopo Binotto diventano ora due le posizioni vacanti come team principal

Jost lascia la Williams dopo soli due anni

Williams ha annunciato, con un comunicato ufficiale, che Jost Capito si è dimesso da team principal dopo due anni in carica e, inoltre, François-Xavier Demaison lascia l’incarico da direttore tecnico. Capito, dopo una fase di successo alla guida della Volkswagen Motorsport, è arrivato in Formula 1 per mano della McLaren. Ma questa avventura non si è concretizzata con l’arrivo nella “grande” scuderia ed è finita nella struttura fondata da Frank Williams.
Dopo due stagioni di luci e ombre, soprattutto in un anno come il 2022 che ha visto ancora una volta la Williams fanalino di coda in Formula 1 , Capito ha deciso di interrompere l’esercizio delle sue funzioni di direttore esecutivo e capo della squadra.

“È stato un grande privilegio guidare la Williams Racing nelle ultime due stagioni e gettare le basi per la svolta di questa grande squadra. Non vedo l’ora di vedere la squadra sulla strada del successo”, ha dichiarato Capito in una dichiarazione ufficiale.

La Williams è capitolata?

Anche François-Xavier ‘FX’ Demaison, che ha fatto parte dell’Ordine Esecutivo in Volkswagen Motorsport, ha optato per l’abbandono della Williams. L’equipe assicura che un sostituto è già stato scelto e che lo comunicherà in via ufficiale al momento opportuno.
Matthew Savage, presidente di Dorilton Capital, ha ringraziato Capito e Demaison per il loro lavoro a capo del team: “Vorremmo ringraziare Jost per il suo duro lavoro e la sua dedizione mentre intraprendiamo un importante processo di trasformazione per iniziare il viaggio volto a far rivivere la Williams Racing. Vorremmo anche ringraziare FX per il contributo e gli auguriamo tutto il meglio per il suo futuro”

Quale sarà la prossima tappa di Capito e Demaison? Al momento non è noto, ma la Scuderia Ferrari sembra stia avvicinando un capo e un direttore tecnico della Sauber, che passerà su Audi nel 2026. Potrebbe esserci un possibile coinvolgimento dei due neo disoccupati nelle trattative, complice anche l’ottimo rapporto che entrambi intrattengono con il Gruppo Volkswagen.

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio