Mercedes AMG Mercedes

Mercedes AMG Mercedes

mercedes-f1-team-logoLa Mercedes AMG Petronas Formula 1 Team è una scuderia tedesca.

La Mercedes fu presente nelle competizioni sin dall’inizio del novecento: si ricordano le prestigiose vittorie nei Gran Premi di Francia del 1908 e 1914, ma soprattutto le moltissime affermazioni nel periodo 1934-1939, quando la casa tedesca vinse ben 33 Gran Premi su 56 disputati e tre Campionati Europei (1935-1937-1938), che erano l’equivalente del campionato mondiale di Formula 1 istituito nel 1950, al quale la Mercedes partecipò vittoriosamente nel biennio 1954-55 ottenendo due titoli mondiali prima di ritirarsi.

Tornò in Formula 1 nel 2010, acquistando la maggioranza della Brawn Gp che aveva conquistato il titolo Costruttori l’anno precedente e riportando in Formula 1 Michael Schumacher. Il sette volte campione del mondo tedesco fece coppia con Nico Rosberg per tre anni, lasciando poi spazio a Lewis Hamilton dal 2013, anno nel quale il team tornò al successo, conquistando anche il secondo posto nel costruttori alle spalle della Red Bull e davanti a Ferrari.

Il biennio d’oro 1954-1955
La prima partecipazione della Mercedes al Campionato mondiale di Formula 1 come casa costruttrice è stata limitata alle stagioni 1954 e 1955 con risultati eccellenti.

Nel 1954 venne ingaggiato il campione del mondo Juan Manuel Fangio al quale vengono affiancati due piloti teutonici: Karl Kling e Hans Herrmann. Nel gran premio d’esordio, in Francia, quarta gara della stagione, l’argentino conquista pole e vittoria, Kling giunge secondo sia in prova che in gara, mentre Herrmann conquista il giro più veloce.

Per una casa all’esordio vittoria, doppietta, pole e gpv è un record condiviso solo dall’Alfa Romeo. Fangio nella stagione conquista altre tre affermazioni (Germania, Svizzera e Italia), tre pole e due gpv, a cui si aggiunge un gpv di Kling.

Fangio vince il mondiale piloti per la seconda volta e la Mercedes conquista ben 7 podi. Nel 1955 a Fangio viene affiancato Stirling Moss. Il dominio della casa tedesca è ancora impressionante: Fangio vince in Argentina, Belgio, Olanda e Italia, mentre Moss vince il Gran Premio d’Inghilterra. Vengono conquistate 4 pole, 5 gpv, 10 podi, con doppiette in Belgio, Olanda e a Monza.

Nel Gran Premio d’Inghilterra sono monopolizzate le prime tre posizioni della classifica. Fangio ovviamente è per la terza volta campione del mondo piloti, mentre Moss chiude secondo. Al termine della stagione la casa di Stoccarda decide il ritiro dalla F1 con uno score di nove vittorie su 12 gare, 8 pole, 9 giri più veloci, 17 podi, 5 doppiette.

Autore