Jean-Eric Vergne

Jean-Eric Vergne

Scuderia Toro Rosso
 

tororosso_2014
Nato a: Pontoise (Francia)
Il: 25 aprile 1990
Debutto: 2012

Vergne iniziò la sua carriera nel 2001, diventando tre anni dopo vicecampione del campionato francese di kart denominato Rotax Max. Nel 2005 fu ancora secondo nel campionato europeo ICA, dietro a James Calado. L’anno seguente fu settimo nel campionato mondiale KF1 tenuto ad Angerville, vicino a Parigi.
Nel 2007 fece il suo esordio nelle vetture a ruote scoperte, partecipando al campionato francese di Formula Renault Campus, in cui s’impose abbastanza agevolmente, ottenendo dieci podî sulle tredici gare programmate. Divenne così membro del Red Bull Junior Team e della Fédération Française du Sport Automobile (FFSA).
Nel 2008 Vergne prese parte sia all’Eurocup Formula Renault 2.0 che alla Formula Renault 2.0 West European Cup con il team SG Formula. Giunse sesto nell’Eurocup, facendo segnare nove punti in 14 gare, incluso un podio a Barcellona.Nella West European Cup, giunse quarto, con tre podi.
In entrambe le serie fu nominato miglior esordiente della stagione e, in quanto miglior pilota francese della West European Cup, vinse il titolo nazionale della Formula Renault 2.0.
Anche nel 2009 Vergne s’impegnò in entrambi i campionati, sempre al volante di una vettura gestita dal SG Formula. Terminò secondo, sempre alle spalle dello spagnolo Albert Costa, sia nell’Eurocup che nel WEC.

L’anno seguente Vergne passò alla F3 inglese, col team Carlin.Nella stagione ottenne dodici successi, inclusa una vittoria sul Circuito di Spa-Francorchamps. Con questi risultati s’impose nel campionato con ben sei gare d’anticipo. Per il terzo anno consecutivo, dopo Jaime Alguersuari nel 2008 e Daniel Ricciardo nel 2009, un pilota del Red Bull Junior Team vinceva il campionato britannico con la Carlin.

Nella stagione Vergne partecipò anche ad alcune gara fuori campionato come il Masters of Formula 3 a Zandvoort, ove chiuse quarto, e nel Gran Premio di Macao ove chiuse settimo.In entrambe le occasioni fu il migliore tra i piloti provenienti dal campionato britannico.

Nel maggio del 2010 Vergne firmò col team francese Tech 1 per correre nella gara inaugurale della GP3 Series a Barcellona.Fu poi rimpiazzato da Jim Pla per la gara successiva sull’Istanbul Park, in quanto impegnato nella F3, poi ritornò per la gara di Valencia.

Tuttavia, in luglio, venne annunciato che lo spagnolo Daniel Juncadella lo avrebbe sostituito fino al termine della stagione.

Nel 2010 Vergne avrebbe dovuto correre anche nella Formula Renault 3.5 Series, sempre con SG Formula. La rinuncia del team però consentì al francese di concentrarsi solo sul campionato di F3 britannico.

A luglio però fu annunciato che Vergne avrebbe rimpiazzato Brendon Hartley alla Tech 1 Racing per i tre eventi finali del campionato, dopo che il neozelandese era uscito dal Red Bull Junior Team.Anche se presente in poche gare Vergne sarà capace di giungere ottavo nel campionato, ottenendo quattro podi, tra cui una vittoria a Silverstone, dopo la squalifica di Esteban Guerrieri.

Vergne passò nel 2011, a tempo pieno, nella categoria, tornando a competere per la Carlin.Dopo aver vinto a Spa in gara 2, s’impose nella seconda gara anche a Monza, ma venne penalizzato per un taglio di chicane, terminando così terzo.Successivamente la CSAI riformò il verdetto, restituendo la vittoria al francese. Vergne vinse anche le due gara sull’Hungaroring e la gara 1 al Paul Ricard, giungendo così, all’ultimo weekend gara a Barcellona, secondo in classifica dietro al compagno di scuderia Robert Wickens, di soli due punti.

Dopo essere giunto secondo in gara 1, nella gara finale i due compagni di team si toccarono, tanto che il canadese fu costretto al ritiro. Vergne fu capace invece di proseguire, prima di essere costretto al ritiro per un contatto con Fairuz Fauzy, diventando così vicecampione con nove punti di svantaggio da Wickens.

Il francese ebbe il suo primo contatto con una vettura di Formula 1 al Goodwood Festival of Speed nel luglio 2010, quando guidò una Red Bull RB5.
Nel settembre venne confermato che Vergne avrebbe preso parte ai test per giovani piloti da tenere sul Yas Marina Circuit a novembre, con una Scuderia Toro Rosso STR5.

Il primo giorno segnò il settimo miglior tempo in 1’42″489, completando 93 giri.

Il secondo giorno chiuse nono con 1’40″974, solo 0″030 secondi dietro la Williams del campione 2010 della GP2 Pastor Maldonado. Fu poi costretto ad abbandonare presto i test per raggiungere Macao, ove avrebbe preso parte al Gran Premio di F3.

Durante il fine settimana del Gran Premio di Spa fu confermato che Vergne avrebbe partecipato a qualche sessione di prove libere del venerdì nei gran premi con la Toro Rosso.L’esordio avvenne nelle prove del Gran Premio di Corea.

Il 15 dicembre 2011, la scuderia Toro Rosso ufficializza che per il 2012 Jean-Eric sarà pilota titolare, insieme a Daniel Ricciardo, rimpiazzando Sébastien Buemi e Jaime Alguersuari.Gli unici risultati di rilievo sono due ottavi posti in Malesia e in Belgio, grazie ai quali conquista i suoi primi punti in Formula 1. Va a punti anche in Corea, dove giunge ottavo precedendo il compagno di squadra e la McLaren di Lewis Hamilton.A Singapore Vergne viene coinvolto in un pericoloso incidente con Michael Schumacher, causato da un’errata frenata del tedesco. In India la sua gara è condizionata da un contatto iniziale con Michael Schumacher. Nell’ultima gara della stagione in Brasile chiude in ottava posizione. Termina la sua prima stagione in Formula 1 al 17º posto con 16 punti precedendo il compagno di squadra, Daniel Ricciardo, per 6 punti di differenza con l’australiano.
Per stagione successiva il pilota francese viene riconfermato dalla scuderia italiana. Il francese ottiene i primi punti stagionali nel secondo Gran Premio stagionale in Malesia grazie a un 10º posto. Dopo tre gare senza punti, con un 12º posto e due ritiri, Vergne torna a punti a Monaco, dove giunge 8º. In Canada, eguaglia il miglior risultato in qualifica della scuderia della stagione e del Gran Premio del Bahrain 2012, conquistando un buon 7º posto davanti al compagno 10°. Era dal Gran Premio d’India 2011 che entrambe le Toro Rosso non entravano in Q3. In Gara ottiene un ottimo 6º posto, risultato che mancava alla Toro Rosso dal Gran Premio del Brasile 2008.

Fonte: Wikipedia