Formula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria, qualifica: dominio Mercedes, Hamilton in pole

Le due Frecce Nere schiacciano la concorrenza rifilando distacchi pesanti ai rivali, seconda fila tutta Racing Point poi le Ferrari

Hamilton ottiene la pole position nella qualifica del GP di Ungheria firmando la novantesima partenza al palo

Mercedes distrugge i rivali rifilando un secondo a a tutti gli avversari e monopolizza la prima fila del GP di Ungheria. Lewis Hamilton con un tempo di 1:13.447 ha demolito il record della pista precedendo di un decimo il compagno di team Valtteri Bottas. Pole numero novanta per l’anglo caraibico. Seconda fila tutta targata Racing Point con Lance Stroll che a sorpresa a preceduto Sergio Perez anche in questo caso per poco più di un decimo.

Passi avanti per la Ferrari che scatterà dalla terza fila con Sebastian Vettel di pochi millesimi davanti a Charles Leclerc. Progessi incoraggianti per il team di Maranello che riesce anche a precedere una Red Bull estremamente in difficoltà. Max Verstappen è solamente settimo, mentre Alexander Albon non è nemmeno riuscito a entrare in Q3. Continua a ben figurare la McLaren in ottava e nona posizione con Lando Norris e Carlos Sainz. Decimo per Pierre Gasly che, nonostante qualche problema al power unit, ha ottenuto una prestazione decisamente superiore al suo compagno di team. 

Russell magico è dodicesimo, smacco Albon che scatterà tredicesimo

La sorpresa della Q2 è stata senza dubbio la Williams che è riuscita a portare entrambe le monoposto all’interno della tagliola. Il britannico George Russell conferma quanto fatto sul bagnato in Stiria e scatterà dalla dodicesima posizione, precedendo un deludentissimo Alexander Albon, tredicesimo. Fuori entrambe le Renault con Ricciardo undicesimo e Ocon quattordicesimo, quindicesimo e miglior risultato in carriera per Nicholas Latifi.

Disastro Alfa Romeo nel Q1, Raikkonen e Giovinazzi scatteranno dall’ultima fila

Non si sono qualificate per il Q2 le due Haas così come le due Alfa Romeo assieme alla Alpha Tauri di Daniil Kvyat. Kevin Magnussen scatterà dalla sedicesima casella con Kvyat a dividere le due monoposto americane. Disastrosa la prova delle due Alfa Romeo che domani chiuderanno l’ultima fila. Antonio Giovinazzi scatterà diciannovesimo mentre Kimi Raikkonen mestamente dall’ultima posizione.

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:13.447 22
2 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:13.554 20
3 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Racing Point 01:14.377 22
4 11 Mexico Sergio Pérez United Kingdom Racing Point 01:14.545 22
5 5 Germany Sebastian Vettel Italy Ferrari 01:14.774 20
6 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:14.817 24
7 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:14.849 21
8 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:14.966 20
9 55 Spain Carlos Sainz Jr United Kingdom McLaren 01:15.027 21
10 10 France Pierre Gasly Italy Alpha Tauri 01:15.508 14
11 3 Australia Daniel Ricciardo France Renault 01:15.661 14
12 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:15.698 14
13 23 United Kingdom Alexander Albon Austria Red Bull 01:15.715 16
14 31 France Esteban Ocon France Renault 01:15.742 14
15 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:16.544 14
16 20 Denmark Kevin Magnussen United States Haas 01:16.152 9
17 26 Russian Federation Daniil Kvyat Italy Alpha Tauri 01:16.204 9
18 8 France Romain Grosjean United States Haas 01:16.407 8
19 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:16.506 12
20 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:16.614 12

Seguiteci su Instagram per tutti gli aggiornamenti in diretta!

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button