Formula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria 2014: vince Ricciardo, Alonso e Hamilton da leggenda!

Quella che sembrava essere, l’ennesima cavalcata vincente della Mercedes e di Nico Rosberg, ha riservato sorprese. È successo di tutto a Budapest tra pioggia, incidenti e safety car ma a spuntarla è stato un bravissimo Daniel Ricciardo con la sua Red Bull che è passato per primo sotto la bandiera a scacchi. Il pilota australiano è riuscito a beffare Fernando Alonso negli ultimi due giri della corsa grazie alla sosta in più utile per montare delle gomme soft fresche e provare così a saltare davanti ai suoi avversari. Secondo gradino del podio per Fernando Alonso e per la Ferrari. Lo spagnolo, che nel finale ha ceduto la posizione a Ricciardo con le gomme più fresche ma ha resistito agli attacchi di Hamilton, è rimasto per molto tempo in testa alla corsa regalando ai suoi tifosi un barlume di speranza sulla possibilità di riuscire a espugnare l’Hungaroring.

Terzo posto per un grandissimo Lewis Hamilton che a sorpresa è riuscito a salire sul gradino più basso del podio dopo aver preso il via dalla pit lane. L’inglese, dopo essere stato autore anche di un testacoda al primo giro, in un circuito dove per tradizione è difficile superare, ha risalito la china a suon di sorpassi e controsorpassi. Gara no per Nico Rosberg, quarto. Il tedesco, che partiva dalla pole position, ha accusato un problema ai freni ma è stato vittima di una strategia abbastanza discutibile: quando mancavano 14 giri alla fine della gara Nico è stato costretto a rientrare per cambiare gli pneumatici. Quinto tempo per la Williams di Felipe Massa seguito dalla F14T di Kimi Raikkonen, sesto e partito 16esimo, e alle prese con la sua migliore gara dell’anno. Seguono in classifica Sebastian Vettel, settimo e ancora in appannaggio rispetto al suo compagno di box che in Ungheria ha ottenuto al sua seconda vittoria in Formula 1, e l’altra Williams, quella di Valtteri Bottas, ottavo. Chiudono la top ten la Toro Rosso di Jean-Éric Vergne e la McLaren di Jenson Button, decimo.

Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button