DichiarazioniFormula 1Gran Premio Turchia

GP Turchia, Vettel: “Una gara intensa e divertente”

Grazie ad una guida intelligente e costante, il pilota tedesco della Ferrari è tornato sul podio per la prima volta nel mondiale 2020

Vettel, autore di una gara intensa e perfetta, si è classificato terzo al GP di Turchia

Era passato davvero tanto tempo dall’ultimo podio in carriera di Sebastian Vettel, ma finalmente ci è tornato.  E’ stata una gara pazza e ricca di colpi di scena. Vettel ha corso il GP di Turchia in modo impeccabile, riuscendo a classificarsi terzo. L’esperienza e la gestione della vettura hanno fatto la differenza. Oggi infatti, è stato l’unico, tra i primi piloti, a non commettere errori. Una guida “di velluto” gli ha permesso di gestire le gomme e di tener dietro i rivali. Una partenza perfetta lo ha piazzato subito tra le prime posizioni per lottare per il podio. Il resto lo ha fatto il talento di Vettel e la strategia della Ferrari, che oggi non ha nulla da recriminarsi.

In un weekend difficile, per via delle condizioni di pista, la Scuderia Ferrari è il team che ne esce a testa alta. Nonostante lo scarso risultato ottenuto in qualifica ieri, in gara hanno saputo fare un step in più e cogliere i punti che meritavano. Hanno corso il GP di Turchia con intelligenza e costanza, infatti Sebastian Vettel ha ottenuto il terzo posto, mentre Charles Leclerc quarto.

VETTEL: “SORPRENDENTE AVER OTTENUTO IL PODIO ALLA FINE”

Al termine della gara, ha così commentato la sua performance:“E’ stata una gara intensa e piuttosto lunga ma mi sono divertito. Ho avuto un ottimo giro d’inizio e mi sono visto subito in quarta posizione. Mi sono trovato davvero bene con le gomme da bagnato estremo, invece, con le intermedie ho fatto un po’ più di fatica. Sono comunque riuscito a trovare il ritmo verso la fine. L’ultimo giro è stato particolarmente intenso ed è stato sorprendente strappare il podio alla fine. Sono molto contento, è stata una gara davvero piacevole in condizioni insidiose”.

Ha poi raccontato delle ultime curve decisive, in cui è riuscito a passare il compagno di squadra e ottenere il primo podio stagionale. Ha così spiegato: “Nelle ultime curve ho visto Charles molto vicino a Sergio, che avevo sentito stava faticando con le gomme. Nei giri precedenti mi sono impegnato per recuperare terreno nei loro confronti, perchè vedevo che stavano lottando. Come ho visto il bloccaggio di Charles ho capito che avrei avuto una possibilità. Sono arrivato molto vicino anche a Perez perchè credo che non avesse proprio più gomme”.

“AMMETTO DI AVER PENSATO ANCHE ALLE GOMME SLICK”

Un ruolo importante nella gara di oggi lo ha avuto la strategia e in particolare la scelta delle mescole adatte. Tutti i piloti in griglia, esclusi i due Williams, hanno montato gli pneumatici wet  per poi cambiare con le intermedie al primo pit stop. Tuttavia, c’è stato un momento in cui la pista sembrava potersi asciugare. Per qualche giro, tutti hanno pensato che la gara potesse concludersi sulle mescole slick, ma così non è stato. Nonostante il dubbio, nessuna squadra è però caduta in errore.

Nella sua intervista pre-podio, Vettel ha così raccontanto la scelta strategica della Ferrari: “Per parecchio tempo ho pensato alle gomme slick. Ancora quando mancavano 20 giri alla fine il dubbio è sorto. Le mescole intermedie erano usurate e riuscivamo comunque a stare in pista. Però, il monitor del meteo prevedeva pioggia verso la fine, ma alla fine non è arrivata. Sarebbe stato bello usare gli pneumatici da asciutto perchè forse ci saremmo potuti giocare qualcosa in più“.

Infine ha così concluso sottolinenado la felicità per il risultato ottenuto: “Sono comunque molto contento di questo podio. Oggi è stata l’ultima gara per Matteo, un ragazzo con lavora con noi. Credo che anche lui sia felice. E’ stato un anno difficile e sono davvero soddisfatto di esser riuscito a conquistare questo podio”.

 

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.