Formula 1Gran Premio Toscana

GP Toscana, Hamilton sorprende Bottas, 5° Leclerc

Dominio Mercedes anche tra i saliscendi toscani e seconda fila tutta Red Bull. Irrefrenabile la W11, con Lewis autore di una prova di forza che gli vale la 95esima pole

Non si ferma la Mercedes sul circuito del Mugello

L’unica novità riguarda i valori in campo tra gli alferi del team di Brackley, che si sono sovvertiti rispetto a ieri e alle libere di questa mattina. Niente più dominio di Valtteri Bottas, beffato per 59 millesimi da Lewis Hamilton, che ha subìto il compagno a inizio weekend salvo poi imporre la sua legge quando conta ai fini del risultato. A discolpa del finlandese va riconosciuta la bandiera gialla uscita sul finale, che ha impedito a Valtteri di completare l’ultimo giro lanciato per strappare la pole al compagno. Terzo posto per Max Verstappen, come da solito copione, e quarto per un ritrovato Alex Albon.

Capolavoro di Charles Leclerc, che ha salvato la faccia al plotone Ferrari, di nuovo in grande difficoltà sia con il team ufficiale che con i suoi clienti. Il monegasco ha chiuso a un dignitoso 1″1 di gap da Hamilton, installando la sua Rossa sulla quinta piazzola della griglia. Leclerc ha piegato la resistenza delle Racing Point, che si devono accodare agli scarichi della SF1000 con Sergio Perez sesto e Lance Stroll settimo. Chiudono la top ten, nell’ordine, Daniel Ricciardo, 8°, Carlos Sainz ed Esteban Ocon, responsabile (causa testacoda) della bandiera gialla uscita all’ultimo giro lanciato, che ha privato quasi tutti i piloti del Q3 della possibilità di migliorare i rispettivi crono.

VETTEL DIETRO RAIKKONEN

Male l’altra Ferrari di Sebastian Vettel, che ha mancato di nuovo l’accesso alla Q3, con l’onta di essere stato preceduto dall’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, pure lui motorizzato Ferrari. Per il tedesco è arrivato un misero 14esimo tempo, davanti alla Haas di Romain Grosjean. Sotto le aspettative anche la prestazione di Lando Norris, eliminato in Q2 dopo il buon quarto posto di Monza. Il britannico, 11esimo, ha preceduto l’AlphaTauri di Daniil Kvyat, che si toglie almeno la soddisfazione di precedere il team mate. Il russo si è messo dietro un trio di vetture motorizzate Ferrari, appunto Alfa Romeo, Ferrari e Haas.

DISASTRO GASLY

Non pervenuto l’eroe di Monza Pierre Gasly, solo 16esimo per appena 53 millesimi da Vettel e dunque eliminato in Q1. La sua AlphaTauri AT01 avrebbe accusato troppo sottosterzo, dalle parole di Franz Tost, portando a un’inaspettata eliminazione alla prima tagliola. Delusione anche per Antonio Giovinazzi, solo 17esimo e più indietro rispetto al compagno di squadra, che ha guadagnato l’accesso in Q2. Fanalini di coda, come al solito, Williams e Haas: terzultima casella per George Russell, autore di un brivido nell’ultimo giro lanciato, condito da una piccola uscita dopo la Casanova-Savelli, poi Nicholas Latifi e Kevin Magnussen a chiudere il gruppo.

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:15.144 14
2 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:15.203 11
3 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:15.509 12
4 23 United Kingdom Alexander Albon Austria Red Bull 01:15.954 14
5 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:16.311 18
6 11 Mexico Sergio Pérez United Kingdom Racing Point 01:16.311 16
7 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Racing Point 01:16.356 14
8 3 Australia Daniel Ricciardo France Renault 01:16.543 14
9 55 Spain Carlos Sainz Jr United Kingdom McLaren 01:17.870 17
10 31 France Esteban Ocon France Renault 01:16.297 14
11 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:16.640 12
12 26 Russian Federation Daniil Kvyat Italy Alpha Tauri 01:16.854 11
13 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:16.854 12
14 5 Germany Sebastian Vettel Italy Ferrari 01:16.858 12
15 8 France Romain Grosjean United States Haas 01:17.254 12
16 10 France Pierre Gasly Italy Alpha Tauri 01:17.125 6
17 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:17.220 6
18 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:17.232 9
19 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:17.320 9
20 20 Denmark Kevin Magnussen United States Haas 01:17.348 6

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.