Formula 1Gran Premio Stiria

GP Stiria, Verstappen conquista la prima pole in Austria per la Red Bull

L’olandese è l’unico a scendere sotto il muro del minuto e quattro secondi, Hamilton secondo, Norris partirà terzo

L’alfiere della Red Bull Max Verstappen conquista la seconda pole del GP di Stiria tenendo dietro le Mercedes. Ferrari in difficoltà, super Norris

Non bastano tre tentativi nel Q3 a Lewis Hamilton per riacciuffare il poleman del GP di Stiria Max Verstappen. L’olandese conferma l’ottimo stato di forma della Red Bull e della Power Unit Honda. Il #33 è marcato stretto dalle Mercedes: Bottas riesce a stare davanti al compagno di squadra ma in gara partirà quinto a causa di una penalità inflittagli per un pericoloso testacoda effettuato in pit lane nella mattinata. Grande giornata per Lando Norris, l’inglese partirà a ridosso dei primi due dopo aver disputato tre ottime manches. Ancora notte fonda nell’altro lato del box McLaren, con Ricciardo che non va oltre la tredicesima piazzola.

Il ritorno su una pista di puro motore conferma le difficoltà della Ferrari: Leclerc settimo, dodicesimo lo spagnolo Sainz. Le Rosse di Maranello non possono dormire sogni tranquilli: oltre al pericolo McLaren, le AlphaTauri in gran spolvero potrebbero facilmente accorciare le distanze in classifica Costruttori nel doppio appuntamento Austriaco, a meno che gli uomini di Binotto non riescano a trovare a breve la quadratura del cerchio. Quinto Perez, nono un sempre più presente Alonso. Chiude la top ten Lance Stroll. Russell sfiora nuovamente il miracolo e termina undicesimo.

Q1: LA CRISI DEI SECONDI

La prima manche delle Qualifiche del GP di Stiria vola via veloce, con l’esclusione delle due Haas che non fa più notizia. Piccolo offroad di Kimi Raikkonen i curva 4, con l’Iceman che comunque non riesce ad evitare l’eliminazione, partirà diciassettesimo. Ottima sessione di Latifi che viene comunque estromesso dalla Q2 per soli trentatré millesimi. A sorpresa tra le escluse figura anche la Alpine di Esteban Ocon. Il francese non riesce a superare il taglio per sette centesimi e taglia la bandiera a scacchi in diciassettesima posizione.

Brivido per Ricciardo, che per un momento che a lui sarà sembrato eterno si è trovato nelle ultime cinque posizioni. L’australiano è solo una delle seconde guide in difficoltà a Spielberg: oltre alla già citata eliminazione di Ocon, anche il messicano della Red Bull Sergio Perez ha arrancato nelle retrovie sino all’ultimo tentativo.  Conquista la sessione Max Verstappen, scortato a vista da Valtteri Bottas.

Buona zampata di Norris, terzo. Hamilton sesto, settimo il monegasco della Ferrari Leclerc. Buono spunto di Tsunoda: il rookie dell’AlphaTauri si mette tra la McLaren di Norris e la RB16B di Sergio Perez. Rientra tra i primi dieci Stroll, Vettel ancora in difficoltà conclude tredicesimo. Si qualifica per la sessione successiva Russell che prolunga la striscia positiva personale.

Q2: LE DUE FACCE MCLAREN, VOLANO LE APLHATAURI

Volano le AlphaTauri, con Gasly che risponde a Tsunoda mantenendo la testa della classifica provvisoria prima di capitolare davanti al super giro di Perez. Prosegue la giornata positiva di Norris che passa il taglio in seconda posizione. Leclerc rientra in extremis nella top ten, impresa che non riesce al compagno di squadra Carlos Sainz Jr., escluso con il dodicesimo crono. Effettuano il giro cronometrato con la mescola media entrambe le Mercedes e la Red Bull di Max Verstappen. Si preannuncia dunque strategia diversificata per i due alfieri di MIlton Keynes.

Delusione per Ricciardo che non riesce ad andare oltre la tredicesima piazza. Rammarico anche per Vettel, escluso nella Q2. Il compagno di squadra del tedesco Lance Stroll ottiene in extremis il decimo piazzamento nonostante anche un tempo cancellato. Un super Alonso termina in settima posizione. Non bastano gli sforzi di Russell, che domani partirà a ridosso dei primi dieci. Ultimo escluso della manche l’italiano della Alfa Romeo Antonio Giovinazzi.

Q3: LA ZAMPATA DEL LEONE

Dopo un primo giro da umano Max Verstappen preme sull’acceleratore e mette a referto un 1:03:841 e diventa il primo ( e unico) di giornata a sfondare la barriera del minuto e quattro secondi conquistando la pole del GP d Stiria. A 196 millesimi dall’olandese si piazza Valtteri Bottas, mentre Hamilton non riesce a stare al passo dei primi due ed accusa trentadue millesimi dal compagno di squadra che domani gli lascerà comunque la prima fila. Terzo effettivo dunque diventa Lando Norris che vede così finalizzati gli sforzi di tutto il weekend.

L’inglese sarà affiancato dal messicano della Red Bull Sergio Perez. L’AlphaTauri di Pierre Gasly guida il gruppo degli ultimi cinque in sesta posizione. Il francese ed il compagno di squadra Tsunoda chiudono a sandwich la Ferrari #16 di Charles Leclerc. Fernando Alonso chiude le Qualifiche del GP di Stiria in nona posizione, aprirà in gara la quinta fila precedendo l’Aston Martin di Lance Stroll. L’asturiano ha fin qui disputato un ottimo weekend, gli occhi saranno puntati su di lui domani quando i semafori si spegneranno alle 15.05, orario italiano.

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:03.841 19
PEN 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:04.035 22
3 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:04.067 24
4 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:04.120 17
5 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:04.168 21
6 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:04.236 18
7 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:04.472 21
8 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 01:04.514 21
9 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 01:04.574 18
10 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:04.708 18
11 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:04.671 14
12 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:04.800 15
13 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:04.808 14
14 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:04.875 15
15 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:04.913 17
16 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:05.175 9
17 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:05.217 6
18 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:05.429 8
19 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 01:06.041 8
20 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 01:06.192 9

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.