DichiarazioniGran Premio Spagna

GP Spagna, Verstappen: “Siamo qui per vincere”

L’olandese si è inserito a sandwich tra le due Mercedes e seppur abbia ottenuto un risultato positivo, l’obiettivo rimane sempre quello di battere le frecce nere

Max Verstappen ha ottenuto la seconda posizione nel GP di Spagna, inserendosi a sandwich tra le due Mercedes, di cui era ben consapevole della supremazia 

L’olandese partito dalla terza piazza della griglia di partenza è riuscito a recuperare una posizione, ottenendo il secondo posto. Max Verstappen ritiene tale risultato ottenuto per il GP di Spagna positivo, perciò ha affermato: “E’ il miglior risultato possibile quello ottenuto oggi. Essere riuscito a inserirmi tra di loro è molto positivo. Non avevo il passo mostrato da Lewis, perciò sono piuttosto contento del secondo posto. Ho provato di tutto per rimanere il più vicino possibile a Lewis nel primo stint, ma nel complesso la loro monoposto era più veloce e specialmente Lewis lo è stato un po’ troppo oggi”.

 LA MERCEDES HA ANCORA LA MONOPOSTO PIU’ VELOCE

“La partenza è stata cruciale e per fortuna ho fatto una buona partenza. Era importante riuscire a sorpassare Valtteri il più presto possibile e così ho fatto. Poi ho cercato di gestire al meglio la mia gara. Quando Valtteri verso la fine è rientrato ai box mi aspettavo qualche complicanza, ma per fortuna non ha recuperato il gap che c’era tra di noi. Sono perciò abbastanza soddisfatto di come ho gestito le mescole. Nonostante il secondo posto sia un risultato positivo, non è per questo che siamo qui” ha così proseguito Verstappen per quel che riguarda il suo GP di Spagna.

Siamo qui per vincere, quindi non puoi mai essere completamente soddisfatto se non lo fai. Nel complesso, è stato un altro fine settimana in cui siamo stati piuttosto forti. Abbiamo ottenuto una buona quantità di punti di cui dobbiamo essere sicuramente contenti. Noi continueremo a migliorarci, ma dobbiamo essere realisti, anche in Mercedes lo faranno. E’ evidente che hanno ancora la monoposto più veloce, perciò vedremo cosa riusciremo a fare per avvicinarci ancor di più a loro” ha così concluso.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button