DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Bottas: “Partenza sbagliata, sono deluso”

Una gara in sordina a causa di una primissima parte non sufficientemente buona, che vede il finlandese in terza posizione nel podio numero 50 della sua carriera

Un cinquantesimo podio in carriera un po’ amaro per il finlandese, che questa volta deve accontentarsi della terza posizione, lasciando il gradino più alto a Hamilton

Una partenza non sufficientemente aggressiva.  E, dopo questa, per Valtteri Bottas non è mai arrivato il momento giusto per attaccare prima Max Verstappen e poi il compagno di squadra. Unica magra consolazione, aver soffiato il giro più veloce a Lewis Hamilton, dopo essere tornato ai box per montare gomma media e cercare almeno di raggiungere quel traguardo. Per il finlandese, quindi, la gara spagnola è stata deludente. Nelle dichiarazioni rilasciate immediatamente dopo la fine del GP di Spagna, Bottas ha cercato di spiegare il motivo della sua prestazione, apparendo visivamente in disappunto per il risultato ottenuto.

ELEMENTO CHIAVE, LA PARTENZA

La partenza era l’elemento chiave. E non è stata sufficientemente buona. Ho perso delle posizioni nelle prime battute della gara e ho dovuto spingere al massimo per recuperare. Ho anche avuto problemi con gli pneumatici, anche se dopo due stint ero alle spalle di Max. Ma sanno tutti quanto sia difficile fare dei sorpassi su questa pista“.

Oltre al danno, anche la beffa quindi. Dopo una partenza sbagliata, costatagli sicuramente del tempo, Bottas non è riuscito a superare immediatamente Lance Stroll, che nel frattempo aveva guadagnato su di lui una posizione. Per farlo, il pilota della Mercedes ha dovuto attendere il via libera per l’utilizzo del DRS, andando quindi a perdere ulteriore tempo prezioso.

A Martin Brundle, che nelle interviste finali ha voluto chiedergli cosa fosse successo esattamente allo start, Bottas ha spiegato: “Non lo so di preciso. Devo sicuramente guardare. Sembra che Lewis fosse davanti, ha avuto una buona partenza. Penso che i piloti dietro di me abbiano sfruttato qualche scia, cosa che io non ho potuto fare. Credo che sia stato questo il punto fondamentale“.

GP DI SPAGNA DELUDENTE PER BOTTAS

Per il finlandese, quindi, è stato un altro risultato amaro. Lui stesso ha dichiarato di aver avuto difficoltà in curva 1, trovandosi fondamentalmente a sandwich senza lo spazio per una manovra in sicurezza. Di lì in poi, complice anche l’ennesima brillante performance del compagno di squadra, Bottas non ha potuto fare di più, se non giocarsi il tutto e per tutto sul giro più veloce.

E alla fine della tappa spagnola ha conquistato 16 punti che lo mantengono stabile in terza posizione nella classifica piloti. Un podio che rappresenta anche il numero cinquanta della sua carriera, ma che lo delude non poco  che lo distacca ulteriormente da Max Verstappen, ora saldamente davanti a lui, ma anche dallo stesso compagno di squadra, diventato di fatto il leader del mondiale piloti.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button