2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Russia

GP Russia, Bottas: “Un risultato entusiasmante”

Il finlandese ha tenuto a bada Leclerc, difendendo la seconda posizione e contribuendo a regalare alla Mercedes un’altra doppietta incredibile

Beffata la Ferrari, il pilota della Mercedes si gode il secondo gradino del podio, guardando già con ansia alla prossima tappa.

Dopo il ritiro di Vettel per Valtteri Bottas e la sua Freccia d’Argento si è manifestata la possibilità di andare e mantenere il podio. Dai dati raccolti durante il weekend sembrava quasi impossibile, ma a scapito degli ottimi segnali dati dalle Rosse di Maranello, la Mercedes è riuscita a riconquistare quello che era stato suo fino a non molto tempo fa.

Il finlandese aveva sperato nella pioggia, alla quale aveva guardato come l’unica possibilità per rubare le prime posizioni alla Ferrari. Questa volta, però, la pioggia non è servita e Bottas è riuscito a far sua la seconda piazza.

Un segnale incoraggiante

Per Bottas il podio di oggi è stato incoraggiante e motivante, non solo per se stesso, ma anche per la scuderia. Era passato un pò di tempo dall’ultima doppietta delle Frecce d’Argento e riuscire a soffiarla a una Ferrari in rimonta è stato tanto sorprendente quanto entusiasmante.

Sapevamo che una doppietta sarebbe stata difficile da raggiungere, anche se possibile, quindi questa mattina abbiamo discusso tutte le strategie che ci avrebbero offerto questa possibilità e credo che tutto il team abbia fatto un ottimo lavoro”.

Con uno sguardo alle performance arrancanti dei giorni scorsi, Bottas si è detto del tutto soddisfatto dell’andamento della gara. Un risultato forse facilitato dal ritiro di Vettel, ma che lascia intendere come la Mercedes sia indiscutibilmente ancora la macchina da battere.

Lavoro di squadra e sguardo verso il Giappone

Secondo Bottas, la Ferrari ha dimostrato di avere un ritmo migliore rispetto alla Mercedes per tutto il fine settimana. Di conseguenza, aver conquistato la doppietta, rappresenta non solo uno smacco alla scuderia italiana, ma anche e soprattutto un lavoro di squadra impeccabile.

Riassumendo la propria gara, il finlandese ha ammesso di non aver comunque avuto una gara facile. Dopo aver tardato nel sorpasso su Carlos Sainz, ha riscontrato dei problemi nel raggiungere il gusto ritmo con lo pneumatico medio. Una situazione che, fortunatamente, si è ribaltata una volta montate le gomme morbide.

Ho perso molto tempo quando sono rimasto intrappolato dietro a Sainz all’inizio e soffrivo nel cercare di fare il giusto tempo con le gomme medie, ma è andato tutto molto meglio con le morbide. Ero un pò sotto pressione dopo il rientro della Safety Car, ma tutto era sotto controllo”.

Al di là del risultato odierno, Bottas ha anche riconosciuto un grande passo avanti alla scuderia di Maranello. Un segnale positivo per il team italiano, che non lascia del tutto tranquillo il finlandese. In ottica Giappone, infatti, Bottas è consapevole di dover continuare a spingere per averla vinta, anche se pregusta già un’avvincente sfida con i due piloti della Rossa.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata quand'ero bambina e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close