Formula 1Gran Premio Olanda

GP Olanda, qualifica: Verstappen fa la pole tra il boato del pubblico di casa

Il pilota Red Bull domina la sessione tra le mura amiche; Hamilton si avvicina nel finala ma non basta; quinto e sesto i due Ferrari

Max Verstappen si aggiudica la qualifica del Gran Premio d’Olanda, battendo le due Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton

E’ Max Verstappen a conquistare la pole position nella qualifica del GP di Olanda, sua gara di casa, con il pubblico olandese già esploso in un grande boato di gioia. Seconda posizione per la Mercedes di Lewis Hamilton, arrivato a soli 38 millesimi dal rivale nel suo ultimo tentativo. Più lontana, ma comunque ad aprire la seconda fila, la seconda Mercedes con Valtteri Bottas.

Pierre Gasly porta in alto l’AlphaTauri piazzandola in seconda fila, segnando il quarto tempo nella qualifica odierna. Tutti vicinissimi nella lotta al quarto posto: Leclerc è quinto, davanti alla seconda Rossa di Carlos Sainz, entrambi a pochi centesimi dal rivale AlphaTauri. Qualifica eccezionale per Antonio Giovinazzi, settimo, arrivato a un passo dal tempo dei due Ferrari. Si tratta nettamente della miglior prestazione Alfa Romeo in questa stagione.

Il pilota pugliese ha rischiato di saltare l’ultima parte della qualifica a causa di un dado spanato sull’anteriore destra. Alfa Romeo davanti al duo Alpine con Esteban Ocon a precedere il compagno di squadra Fernando Alonso. A chiudere la top ten, a sopresa, la prima McLaren guidata da Daniel Ricciardo.

DOPPIO INCIDENTE PER LE WILLIAMS

Il Q2 è stato condizionato dal doppio incidente delle due Williams. Prima Russell, a pochi minuti dal termine, ha appoggiato la sua FW36 contro le protezioni poco prima dell’ultima sopraelevata. Dopo la ripresa della sessione è stato Nicholas Latifi ad andare, questa volta pesantemente, a sbattere contro le protezioni. Questa bandiera rossa ha decretato anche la fine della sessione, senza lasciare spazio ai piloti di migliorarsi.

Grande beffa per Lando Norris, che anche domani sarà chiamato alla rimonta dopo la tredicesima posizione odierna. Fuori anche George Russell, undicesimo, seguito da Lance Stroll, il già citato Norris, la seconda Williams di Nicholas Latifi e l’AlphaTauri pilotata da Yuki Tsunoda, quindicesimo.

Sergio Perez è stato clamorosamente escluso nel Q1 dopo non esser riuscito a completare l’ultimo tentativo. Il pilota Red Bull sarà domani atteso a una grande rimonta, squadra penalizzata dal non poter giocare con ‘due punte’ contro Mercedes. Altra eliminazione inaspettata quella di Sebastian Vettel, diciassettesimo. Robert Kubica, subentrante a Kimi Raikkonen dopo la positività al Covid, ha segnato il diciottesimo tempo, davanti alle due Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.