Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna 2014: Hamilton vince a Silverstone, Alonso rimonta da record!

Lewis Hamilton vince in casa e manda in visibilio i tifosi di Formula 1 sugli spalti. Il pilota inglese della Mercedes ha tagliato per primo il traguardo del Gran Premio di Gran Bretagna, a Silverstone, conquistando la 27esima vittoria nella categoria. L’anglo caraibico, grazie al risultato odierno si porta in classifica a soli quattro punti dal leader del mondiale, Nico Rosberg, fermato da un problema al cambio. Assieme a Hamilton sul podio di Silverstone sono saliti anche Valtteri Bottas, secondo con la Williams dopo aver conquistato il terzo gradino in Austria, e Daniel Ricciardo con la Red Bull, terzo, a conferma che il giovane australiano è sempre più l’uomo di punta del team di Milton Keynes. Ai piedi del podio si è fermato Jenson Button con la McLaren, quarto, che ha tentato in tutti i modi di andare a prendere Ricciardo invano.

In quinta posizione c’è Sebastian Vettel autore di una meravigliosa lotta in pista con Fernando Alonso, sesto. I due campioni del mondo hanno dato vita a ruota a ruota d’altri tempi, con azioni al limite del regolamento che hanno fatto sobbalzare gli appassionati sulle tribune. Eppure c’è un piccolo giallo: proprio lo spagnolo della Ferrari si è lamentato via radio che Vettel avrebbe utilizzato il DRS in un punto dove non era permesso, ma i commissari hanno deciso di non punire il tedesco, almeno per ora. Se Vettel è riuscito a balzare davanti ad Alonso, in crisi di gomme soprattutto negli ultimi giri, proprio lo spagnolo è stato autore di una grande rimonta dalla 16esima posizione di partenza. Una gara perfetta se non fosse stato per lo stop&go inflittogli in occasione della prima sosta perché Fernando, nella prima partenza, ha posizionato la sua F14T oltre la piazzola di competenza.

gp gran bretagna 2014 lewis hamilton e nico rosberg
Mercedes

Settimo posto per Kevin Magnussen con la McLaren che nel finale ha provato ad andare a prendere Alonso, seguito dalla Force India di Nico Hulkenberg, ottavo, che ottiene così qualche punticino nel gran premio di casa della scuderia. Chiudono la top ten le Toro Rosso di Daniil Kvyat, nono, davanti a Jean-Eric Vergne, decimo.

Gara da cancellare per Nico Rosberg invece. Dopo aver condotto la gara per quasi metà della sua percorrenza, il tedesco è stato obbligato al ritiro per un problema al cambio. Un campanello d’allarme per la Mercedes perché l’affidabilità sembra proprio che stia diventando il vero tallone d’Achille per le frecce d’argento.

Che paura per Kimi Raikkonen! Il finlandese della Ferrari è stato autore di un bruttissimo incidente nel primo giro della gara. Dopo essere finito largo all’Arena non è più riuscito a controllare la sua F14T, tanto che dopo vari testacoda è andato a impattare contro la Williams di Felipe Massa che non è riuscito a evitare l’impatto perché la sua visuale era coperta da una Caterham. La corsa è stata subito interrotta con la bandiera rossa: se per il brasiliano non si sono registrati problemi, ci sono stati attimi di tensione per Raikkonen che esce dalla sua monoposto sulle proprie gambe seppur zoppicando. Poi il bollettino medico che risolleva il morale: niente fratture per Iceman, solo qualche escoriazione alle gambe e dolori alla caviglia sinistra. In ogni caso il pilota di Espoo, con tutta probabilità, salterà i test previsti a Silverstone martedì e mercoledì, costringendo la Ferrari a rivedere i propri piani.

GP Gran Bretagna 2014

1.  Lewis Hamilton        Mercedes                 2h26m52.094s
2.  Valtteri Bottas       Williams-Mercedes        +30.135s
3.  Daniel Ricciardo      Red Bull-Renault         +46.495s
4.  Jenson Button         McLaren-Mercedes         +47.390s
5.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault         +53.864s
6.  Fernando Alonso       Ferrari                  +59.946s
7.  Kevin Magnussen       McLaren-Mercedes         +1m02.563s
8.  Nico Hulkenberg       Force India-Mercedes     +1m28.692s
9.  Daniil Kvyat          Toro Rosso-Renault       +1m29.340s
10. Jean-Eric Vergne      Toro Rosso-Renault       -1 lap
11. Sergio Perez          Force India-Mercedes     -1 lap
12. Romain Grosjean       Lotus-Renault            -1 lap
13. Adrian Sutil          Sauber-Ferrari           -1 lap
14. Jules Bianchi         Marussia-Ferrari         -1 lap
15. Kamui Kobayashi       Caterham-Renault         -2 laps
16. Max Chilton           Marussia-Ferrari         -2 laps
17. Pastor Maldonado      Lotus-Renault            -3 laps

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button