Formula 1Gran Premio Germania

GP Germania 2019, Lance Stroll: “Questo risultato è importante per tutto il team”

Lance Stroll ha commentato la sua gara dichiarando che non bisogna mai arrendersi, perchè non è finita finchè non è finita

Durante il Gran Premio di Germania di Formula 1, la Racing Point ha deciso di intraprendere una strategia diversa con Lance Stroll, che ha montato gomme soft per le fasi finali della gara, colpito dalla pioggia, conquistando così punti importanti per la squadra e anche il pilota.

Dopo gran parte della gara e parecchi giri di frustrazione, dal muretto della Racing Point è arrivata la di scommettere montando la mescola morbida per gli ultimi 20 giri, diventando così la prima a effettuare questa strategia, rivelata poi tempestiva e di grande beneficio per Lance Stroll che ha visto il secondo gradino del podio, prima di un piccolo ma sfortunato errore che ha permesso a Daniil Kvyat di superarlo nelle fasi finali, cadendo poi nelle grinfie della Ferrari di Sebastian Vettel.

Lance Stroll così ha conquistato il quarto posto, raggiungendo comunque un risultato importante per se stesso e per la Racing Point, e ha commentato la sua gara: “è un po’ frustrante che il podio sia scivolato via, perchè eravamo sicuramente in grado di finire sul podio a 20 giri dalla fine. Un piccolo errore in curva 8 ha permesso a Daniil di cavarsela. é stata una gara frenetica, ed eravamo nella parte posteriore, ma eravamo sulla gomma giusta a 20 giri dalla fine”.

Continuando: “Abbiamo fatto del nostro meglio per tenere dietro le auto più veloci, ma il podio era appena fuori portata. La gara di oggi dimostra che non bisogna mai arrendersi perchè non è mai finita. E’ bello vedere quanto questo risultato significhi per la squadra ed è stato speciale vedere i membri del team festeggiare al muretto dei box quando ho tagliato il traguardo. Questo risultato è importante per tutti i membri del team e ci godremo questo momento”.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio