2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Francia

GP Francia 2019, Lewis Hamilton: “L’affidabilità è fondamentale”

Un inarrestabile Lewis Hamilton vince il GP di Francia con una gara magistrale e demolisce letteralmente Valtteri Bottas. Neanche il blistering lo ferma

Topics

L’extraterrestre Lewis Hamilton, in modalità Hammer, vince il Gran Premio di Francia, demolendo letteralmente il compagno di squadra, che lo definisce “non imbattibile”, ma al momento non può che inchinarsi alla sua supremazia. Una gara magistrale, vari giri veloci effettuati, seppur per 24 millesimi il giro più veloce se l’ha aggiudicato Sebastian Vettel ma con mescola nuova, mentre l’ultimo fatto dal cinque volte Campione del Mondo è stato effettuato con le mescole anteriori devastate dal blistering. Intervistato a fine gara, un emozionato Lewis Hamilton ha dichiarato: “Ho provato questa sensazione tante volte però è qualcosa che non invecchia mai ed è una sfida continua”.

“Quando sei lì fuori in pista, non solo cerchi di trovare il limite ma anche la sintonia migliore con la vettura, cercando di padroneggiarla pienamente”. Rivolgendosi al suo team e specialmente ai meccanici presenti sotto il podio, ha proseguito dicendo: “Non potrò mai ringraziare abbastanza questi ragazzi, non siate timidi. Con loro e con quelli che lavorano in fabbrica stiamo creando delle pagine di storia incredibili insieme. Sono davvero tanto fiero di tutti loro e di far parte di questo team, di questo gruppo di persone fantastiche. Anche Valtteri ha fatto un gran lavoro in questo weekend”.

Il cinque volte Campione del Mondo sulla gara ha dichiarato: “E’ una giornata bellissima ma sto ancora sudando tantissimo, faceva ancora tanto caldo all’interno della monoposto. Questo è un circuito con tante sconnessioni, non è facile guidarci perché ci sono dei settori davvero tecnici, ma dove puoi anche guadagnare un vantaggio prezioso sugli altri. Non è stata per niente una gara semplice, mentre gareggi è sempre tutto al limite e tutto deve essere portato alla giusta temperatura. L’affidabilità è fondamentale e bisogna far funzionare bene il motore, guardare il carburante e le mescole”.

Tra settaggi da effettuare e blistering, Lewis Hamilton ha ammesso di essere un po’ preoccupato, specialmente verso la fine della gara, ma comunque vuole godersi questo importante risultato che è il più bello della sua carriera, con sei vittorie dall’inizio della stagione, di cui quattro consecutive, perciò ha concluso affermando: “Verso la fine ero un po’ preoccupato perché ho avuto il blistering con cui lottare, anche l’anno scorso ho avuto problemi di quel tipo e non volevo rischiare alla fine. Però è stato il miglior momento dell’anno e della mia carriera e me lo voglio godere”.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button