DichiarazioniFormula 1Gran Premio Emilia Romagna

GP Emilia Romagna, Bottas: “Sono stato sfortunato”

Sul circuito del Santerno, il finlandese della Mercedes commenta la sua gara al termine della quale è giunto in seconda posizione dopo essere partito dalla pole

GP Emilia Romagna, partito dalla pole position Valtteri Bottas taglia il traguardo in seconda posizione alle spalle di Lewis Hamilton

Dopo 63 giri, dove non sono mancati colpi di scena e qualche ritiro, il GP Emilia Romagna si è da poco concluso. La bandiera a scacchi è stata sventolata a Lewis Hamilton, Valtteri Bottas e a Daniel Ricciardo, giunti nelle prime tre posizioni. Poi grande festa sul podio, anche per celebrare il 7° titolo mondiale conquistato dalla Mercedes.

Allo spegnimento del semaforo, Valtteri Bottas che scattava dalla prima casella riesce a partire bene, e a mantenere la leadership per un bel po’ di giri, sicché al giro 19 anticipa il pit-stop per passare alle hard. Una volta tornato in pista, inizia un duello con Max Verstappen.

Il pilota finlandese ha lottato per cercare di difendersi dalla minaccia del pilota olandese e proteggere la seconda posizione, con la difficoltà di non riuscire a trovare il passo gara con le hard. Poi al secondo giro non riesce a evitare un detrito alla curva 7, che gli ha compromesso l’aerodinamica. Da quel momento, per Bottas sono arrivate altre difficoltà e diversi bloccaggi, e un lungo nella sabbia alla Rivazza, che ha permesso a Verstappen di superarlo al Tamburello al 43° giro.

Poi al giro 51, Max Verstappen finisce nella sabbia dopo la staccata della Variante Villeneuve, causandone il ritiro, permettendo così a Bottas di riprendersi la seconda posizione e di completare la doppietta Mercedes.

VALTERRI: “NON SONO RIUSCITO A EVITARE IL DETRITO”

Le prime parole post gara del GP Emilia Romagna di Valtteri Bottas: “Oggi sono stato abbastanza sfortunato. Sono partito bene, una delle poche cose che hanno funzionato. Ma poi all’improvviso al secondo giro alla curva 7, c’era un detrito e non sono riuscito a evitarlo. Il detrito l’ho visto, ma era finito al centro della macchina. Ho cercato di non investirlo con le gomme, ma ovviamente c’è stata un danno che mi ha reso la gara complicata“.

In conclusione, un commento sulla lotta con Max Verstappen e i bloccaggi commessi per mancanza di carico: “Sì, è stato impossibile per me evitare che lui mi superasse, ho cercato di spingere oltre al limite. Ma questo mi ha portato a commettere degli errori. Sono stato sfortunato”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.